Multa di 100 euro ai “No Vax”: non va pagata. Lo conferma l’Agenzia delle Entrate

Multa di 100 euro ai “No Vax”: non va pagata. Lo conferma l’Agenzia delle Entrate

Editoriale del direttore responsabile Emilia Urso Anfuso

Tra i tanti pensieri che affliggono ormai da anni il popolo italiano, vi è quello relativo alla multa che sanziona i cosiddetti “NO vax”. 100 euro perché non ti sei sottoposto all’inoculazione, ma attenzione: hanno ricevuto, o stanno ricevendo in questi giorni, la raccomandata contenente la sanzione, anche molti che si erano sottoposti alle tre dosi o coloro che di dosi ne avevano ricevute “solo” 2.

Il sistema di dialogo tra i diversi enti pubblici evidentemente continua a non funzionare, nella migliore delle ipotesi. Nella peggiore, significa che molte cose davvero non funzionano nel nostro paese.

Voglio però rassicurare tutti i connazionali, inoculati, bi o tri-inoculati, non inoculati, che hanno ricevuto la raccomandata contenente la sanzione: NON va pagata, almeno per ora fino al 1° Luglio 2023, salvo diverse misure che il governo ci farà la cortesia di rendere note.

Di seguito la comunicazione ufficiale pubblicata sulla piattaforma web dell’Agenzia delle Entrate: certo, sarebbe stato carino che questo tipo di comunicazione fosse stata diffusa attraverso i telegiornali, sulla stampa nazionale in prima pagina e poi ripresa periodicamente per tranquillizzare gli animi e anche, in un periodo simile, non far versare 100 euro agli italiani in difficoltà economica, che con 100 euro possono pagare parte di una bolletta dell’energia elettrica o la spesa alimentare: dal sito dell’Agenzia delle Entrate

Domanda:
Ho ricevuto da Agenzia delle entrate-Riscossione un avviso di addebito per violazione dell’obbligo vaccinale, inviato prima del 31 dicembre 2022 (data di inizio del periodo di sospensione). Quali sono i termini di pagamento?

Risposta:
Per effetto dell’art. 7 comma 1-bis, introdotto dalla Legge n. 199/2022 (di conversione del DL n. 162/2022) in vigore dal 31 dicembre 2022, che ha disposto la sospensione fino al 30 giugno 2023 delle attività e dei procedimenti di irrogazione della sanzione previsti dall’art. 4-sexies, commi 3, 4 e 6 del DL n. 44/2021, sono sospesi i termini di pagamento, che riprenderanno a decorrere dal 1° luglio 2023

Ecco il link alla pagina del sito: https://www.agenziaentrateriscossione.gov.it/it/Per-saperne-di-piu/inosservanza-dellobbligo-vaccinale-procedimento/

(Pagina del sito archiviata: https://archive.is/CHjNi)

DONA ORA E GRAZIE PER IL TUO SOSTEGNO: ANCHE 1 EURO PUÒ FARE LA DIFFERENZA PER UN GIORNALISMO INDIPENDENTE E DEONTOLOGICAMENTE SANO

Gli Scomunicati è una testata giornalistica fondata nel 2006 dalla giornalista Emilia Urso Anfuso, totalmente autofinanziata. Non riceve proventi pubblici e non ha mai ricevuto finanziamenti privati fino al Marzo del 2023.

Lascia un commento

Your email address will not be published.