Discoteche – SILB-FIPE: “imporre il tampone durante le festività equivarrebbe a chiudere”

Discoteche – SILB-FIPE: “imporre il tampone durante le festività equivarrebbe a chiudere”

Di Andrea Pascale

Il periodo delle festività natalizie è per i nostri locali un momento fondamentale, così come per cinema e teatri. A maggior ragione in questo periodo storico, con aziende che escono da un tunnel di 20 mesi di inattività. Imporre nuove restrizioni, come l’obbligo di tampone di cui si parla in questi giorni, significherebbe condannare ancora una volta l’intero comparto già in difficoltà a causa della riduzione della capienza e dell’obbligo di distanziamento in pista. Tanto varrebbe chiudere! Siamo assolutamente disponibili ad aprire un tavolo di confronto con il Governo su nuove misure per poter lavorare e allo stesso tempo garantire la sicurezza di tutti, ma è necessario rimandare ogni decisione in questo senso a dopo Capodanno. Questi giorni saranno decisivi per i nostri imprenditori che devono recuperare perdite di fatturato spaventose. Una nuova stretta sarebbe l’ennesimo smacco per tutti noi”.

Così Maurizio Pasca, Presidente di Silb-Fipe, il Sindacato Italiano dei locali da Ballo.

DONA ORA E GRAZIE PER IL TUO SOSTEGNO: ANCHE 1 EURO PUÒ FARE LA DIFFERENZA PER UN GIORNALISMO INDIPENDENTE E DEONTOLOGICAMENTE SANO

Gli Scomunicati è una testata giornalistica fondata nel 2006 dalla giornalista Emilia Urso Anfuso, totalmente autofinanziata. Non riceve proventi pubblici e non ha mai ricevuto finanziamenti privati fino al Marzo del 2023.

Lascia un commento

Your email address will not be published.