Caso Viviana Parisi: aveva timore che le togliessero il figlio

Caso Viviana Parisi: aveva timore che le togliessero il figlio

Di Angela Frazzetta

Secondo quanto riportato dall’avvocato Claudio Mondello, che è il legale del marito di Viviana Parisi, rispondendo alle domande poste dal Corriere della Sera, la donna aveva il timore di poter perdere il figlio Gioele: «I messaggi di Daniele in quei giorni di ricerche avevano proprio lo scopo di tranquillizzarla: non preoccuparti Viviana che non lo perdi» ha spiegato l’avvocato, che ha un rapporto di parentela con Daniele Mondello, il marito della dj scomparsa, essendone il cugino.

«Viviana temeva che i servizi sociali potessero toglierle il bambino perché era stata due-tre volte in ospedale per problemi di carattere mentale», ha specificato l’avvocato.

Fondamentale potrebbe essere la testimonianza dei turisti che hanno visto la donna e il bambino lo scorso 3 agosto e si sono fermati dopo l’incidente anche per pochi minuti chiedendo cosa fosse accaduto. Purtroppo, fino a oggi, gli appelli del procuratore e delle forze dell’ordine non hanno portato frutti.

Lascia un commento

Your email address will not be published.