Ciao, Sinisa

Ciao, Sinisa

La redazione

Il tecnico serbo Sinisa Mihajlovic, 53 anni, è morto oggi in una clinica di Roma dove stava affrontando gli ultimo passi della sua malattia, una forma di leucemia,che lo ha colpito nel luglio del 2019.

Mihajlovic si era sottoposto a un trapianto di midollo nell’ottobre del 2019 ed era tornato al timone del suo Bologna nel mese di dicembre, anche se, a tutti gli effetti, non aveva mai abbandonato la sua squadra: le sue telefonate dall’ospedale durante le partite, gli allenamenti mentre era ricoverato…

Indimenticabile la sua immagine quando, vistosamente dimagrito e con un cerotto sul collo, si presentò al Bengodi di Verona a bordo campo, per partecipare al debutto dei suoi giocatori, i suoi ragazzi. Malgrado i medici avessero sconsigliato a Sinisa di uscire per recarsi allo stadio, lui volle esserci.

Un uomo che ha messo tutti d’accordo sul senso del rispetto dello sport, e per quel modo così diverso di essere umano, davvero umano.

Ciao, Sinisa.

***Foto di copertina da: TuttoMercatoWeb

DONA ORA E GRAZIE PER IL TUO SOSTEGNO: ANCHE 1 EURO PUÒ FARE LA DIFFERENZA PER UN GIORNALISMO INDIPENDENTE E DEONTOLOGICAMENTE SANO

Gli Scomunicati è una testata giornalistica fondata nel 2006 dalla giornalista Emilia Urso Anfuso, totalmente autofinanziata. Non riceve proventi pubblici e non ha mai ricevuto finanziamenti privati.

Lascia un commento

Your email address will not be published.