Internet: così gli 007 seguono (e aiutano) i consumatori sul web

Internet: così gli 007 seguono (e aiutano) i consumatori sul web

Dalla ricerca sui motori online alla pubblicità targetizzata sui desideri. La customer journey di un utente raccontata dai professionisti dell’agenzia di digital marketing Studio Cappello / WMR che gestisce oltre dieci milioni di visualizzazioni al giorno. “Ecco come guidiamo negli acquisti migliaia di persone, li aiutiamo a trovare ciò che interessa loro senza importunarli con annunci inutili”

Ad un certo punto scopri di voler comprare una camicia. Guardi in giro, tra i negozi, ma non ne vedi una che ti piace. Cerchi sul web tra i vari siti passando per i motori di ricerca, comparatori di prezzo, social network, siti web e da allora la tua navigazione è costellata di camicie. Te le trovi sui social network, dentro il sito di informazione, in Amazon, in molti dei siti web che navighi.

Al confine tra Padova e Venezia, precisamente a Campolongo Maggiore, ha sede Studio Cappello, agenzia di marketing digitale che si prefigge come obiettivo quello di raggiungere i consumatori con un advertising e una comunicazione mirata con le informazioni che interessano loro.

Sono stati ribattezzati gli “007 dei dati”, investigatori capaci di raccogliere i dati (direttamente o aggregati tramite il supporto di partner quali Google o Meta) che gli utenti lasciano navigando sul web da PC o mobile per poi elaborarli in modo da raffinare una comunicazione individuale e interessante per chi la riceve. Molti degli annunci che vedete sul web sono originati da loro. Ogni giorno le campagne gestite dell’agenzia solo su Google generano oltre centocinquantamila clic e sono viste oltre dieci milioni di volte. Se a questi dati si sommassero quelli delle altre piattaforme per cui operano (Meta, Criteo, Pinterest, Bing, Mediamond, Sky…) i numeri sarebbero ancora più elevati.

“Il percorso di acquisto che il consumatore fa online e offline, definito customer journey, è composto da diversi momenti nel quale la persona compie azioni propedeutiche l’acquisto quali la ricerca preliminare di informazioni, il confronto di prezzo, la visita in negozio, la ricerca di recensioni e test, la comparazione con altri prodotti”, spiega Silvio Zanarello, direttore vendite e co-fondatore di WMR Group. “In ognuno di questi momenti il consumatore lascia dei dati nel web, nei siti internet o tramite il mobile, dati che vengono raccolti dalle tecnologie che implementiamo nei siti e app dei nostri clienti (rispettando i confini di legge, naturalmente) per formare un database di profili personali dettagliati sempre più della persona, o aggregando tali dati in modo da creare cluster di utenti dai comportamenti e interessi similari. In tale modo riusciamo a perseguire gli interessi del singolo consumatore in modo più puntuale, preciso e quindi desiderato. Il nostro lavoro è anche quello di cercare di proporre allo shopper solo e soltanto le informazioni che cerca in relazione alle sue intenzioni di acquisto di prodotti o servizi, o in relazione a sue esigenze informative”.

Studio Cappello, agenzia main partner dei principali circuiti di advertising online, gestisce la comunicazione e la pubblicità nei siti web dove l’utente naviga, personalizzando su di lui gli annunci pubblicitari; ogni utente vede così annunci su di lui targettizzati, e utenti diversi possono vedere annunci diversi nello stesso sito. Analogamente possono ricevere email customizzate dalle aziende a cui hanno dato il consenso, o ricevere messaggi informativi mirati sulle app del telefono.

Studio Cappello riesce quindi a “seguire” il consumatore proponendo annunci con grafiche e testi diversi a seconda del sito dove si muove, della fase del suo processo di acquisto, dei suoi peculiari desideri in quel particolare momento. Ma non solo, quando il consumatore arriva al sito che vende la camicia, questo e-commerce cambierà volto in base alla propensione di acquisto dell’utente e al suo peculiare profilo e interessi: ci saranno camicie di vario genere attinenti ai suoi desideri, se è la prima volta che ci entra avrà l’offerta di benvenuto e mille altre personalizzazioni.

Tecnologia di Business Intelligence, Intelligenza Artificiale, Machine Learning e Marketing Automation stanno alla base di tale operare. I big data vengono elaborati per prendere le decisioni strategiche e operative di marketing, con quello che viene definito un approccio data-driven.

“Come amiamo dire, il nostro marketing è molto più di una tecnica per vendere prodotti. È l’arte di far trovare subito alla gente quello che proponi, e continuare a farti amare e preferire nel tempo”, conclude Andrea Cappello, Ceo di WMR Group.

SCHEDA APPROFONDIMENTO: WMR GROUP

La digital marketing agency Wmr Group opera nel digital marketing, dalla consulenza strategica ai servizi di advertising e promozione, ed è specializzata nel performance marketing oltre a vantare expertise per le aziende che operano a livello e-commerce e omnichannel, in particolare quelle retail. I progetti sono guidati dalla consulenza strategica e includono il miglior mix di search e social advertising, search experience optimization (SEO), data analytics, data intelligence, conversion marketing, marketing automation, formazione e affiancamento al management. Fanno parte di Wmr Group l’agenzia Studio Cappello (digital marketing agency tra le più certificate in Europa grazie ad un approccio data-driven, alta expertise, tecnologia avanzata), Adviva (web agency specializzata nello sviluppo di siti web ed e-commerce tecnicamente predisposti per massimizzare le performance e le conversioni) e Wmrh (al fianco di hotel e strutture turistiche per la crescita del loro business con servizi di consulenza, revenue management e gestione della reputazione). Tutte le aziende sono certificate “Great Place To Work”. Il Ceo è Andrea Cappello. Il fatturato 2022 è giunto a 6 milioni di euro (+15%), nel corso dell’anno sono stati gestiti 18 milioni in adv e ads. Oggi i dipendenti sono 75, l’azienda è certificata “Great Place To Work” grazie ad innovative scelte di gestione dello smart working e agli spazi del nuovo headquarter di Campolongo Maggiore, nel Veneziano.

DONA ORA E GRAZIE PER IL TUO SOSTEGNO: ANCHE 1 EURO PUÒ FARE LA DIFFERENZA PER UN GIORNALISMO INDIPENDENTE E DEONTOLOGICAMENTE SANO

Gli Scomunicati è una testata giornalistica fondata nel 2006 dalla giornalista Emilia Urso Anfuso, totalmente autofinanziata. Non riceve proventi pubblici e non ha mai ricevuto finanziamenti privati.

Lascia un commento

Your email address will not be published.