Francia: Cene no-Covid in ristoranti clandestini

Francia: Cene no-Covid in ristoranti clandestini

Di Claudio Rao

Notizia bomba rivelata ieri da BFM TV: a Parigi ci sarebbero dei ristoranti clandestini, aperti in barba al lockdown, in cui l’élite della capitale consumerebbe cene da 250€ senza alcun obbligo di mascherine e di precauzioni anti-Covid. Secondo alcune testimonianze, vi parteciperebbero anche dei ministri della Repubblica.

«Questa settimana ho cenato in un due o tre ristoranti che sono – diciamo – ristoranti clandestini con alcuni ministri » afferma una voce camuffata di un personaggio che si cela dietro l’anonimato.

La testimonianza è gravissima e un’inchiesta verificherà la fondatezza o meno di quello che, a un anno dalle prossime elezioni presidenziali, potrebbe rivelarsi un vero e proprio ordigno ad orologeria.

Tra violenze sociali, terrorismo islamico e gestione della pandemia, la Francia sta conoscendo uno dei periodi più complessi e controversi della propria storia recente.

DONA ORA E GRAZIE PER IL TUO SOSTEGNO: ANCHE 1 EURO PUÒ FARE LA DIFFERENZA PER UN GIORNALISMO INDIPENDENTE E DEONTOLOGICAMENTE SANO

Gli Scomunicati è una testata giornalistica fondata nel 2006 dalla giornalista Emilia Urso Anfuso, totalmente autofinanziata. Non riceve proventi pubblici e non ha mai ricevuto finanziamenti privati.

Lascia un commento

Your email address will not be published.