Sei nella sezione Il Direttore   -> Categoria:  Editoriali  
Roma: gli esiti di un temporale violento palesano la mala amministrazione

Roma: gli esiti di un temporale violento palesano la mala amministrazione
Autore: Il Direttore - Emilia Urso Anfuso
Data: 10/09/2017 14:50:47

 

Oggi a Roma, ecco arrivato il maxi temporale previsto, con tanto di previsione precisa al millesimo: "Cadranno 69mm di acqua" hanno detto ieri, come se si possa essere in grado di determinare con precisione, un gjorno prima, al millesimo, quanta acqua rovescerà un forte nubifragio.

O  forse lo sanno, e a non saperlo siamo noi.

Sta di fatto che, a parte il terribile esito del nubifragio avvenuto nel livornese, dove si sono registrate sette vittime, tra cui un nonno che, eroicamente, è morto tentando di salvare i nipotini dal nubifragio, nella Capitale le cose non vanno granchè meglio.

Chi vive a Roma lo sa bene: al di là del degrado evidente, che ci fa campare dovendo percorrere gimkane assurde su strade il cui manto di asfalto è un colabrodo, e dove camminare sui marciapiedi è diventato un rischio, si ripete - come ogni Autunno e Inverno, la solita scena di una Roma che diventa oceano non appena la stagione verte dal caldo torrido alle tempeste temporalesche

Si potrebbe evitare? Certamente. Mettendo come azione prioritaria, a livello di amministrazione comunale, la manutenzione straordinaria e ordinaria dei tombini, che ormai, intasati da anni di mala amministrazione e di foglie e porcherie di ogni genere, non permettono il regolare deflusso dell'acqua, mettendo in pericolo la sicurezza dei cittadini.

Ecco, ritengo che quanto sta accadendo per l'ennesima volta a Roma, in presenza di rovesci temporaleschi peraltro previsti, è la conferma di come nessuna amministrazione abbia la volontà di risolvere i problemi, sempre più urgenti, di una città che è anche capitale, di una nazione ormai totalmente allo sbando, con una Capitale in mano a persone che non sanno nemmeno cosa fanno e perchè, troppo prese a proteggere - semmai - la loro immagine, dai troppi errori, scandali e omissioni, e non parlo solo dell'attuale amministrazione ovviamente, anche se è da considerare come tra le peggiori degli ultimi anni, dal momento che, fin dal primo giorno dall'insediamento del nuovo sindaco (o SindacA?) abbiamo ascoltato, letto e sentito esclusivamente di scandali di ogni sorta, ma di fatti concreti, nulla...

Cià che noto però, principalmente, è il silenzio e il lassismo dei cittadini italiani, che non trovano altro da fare di meglio, che riversare la rabbia sui social network.

A coloro che non vivono a Roma e che hanno anche l'indecenza di domandare "Come mai vi lamentate, visto che quando veniamo in vacanza a Roma ci sembra tutto a posto", consiglio di venirci a vivere, a Roma, per poi riparlarne con calma, a meno che viviate in un territorio peggiore del nostro, allora posso comprendere la vostra sorpresa

Ecco gli esiti del nubifragio di oggi a roma:

- Ponte Milvio: allagata la zon
- Metro A e B: un disastro. Line chiuse, da Ternini a Battistini linee bloccate e così sulle altre tratte
- Pontina: frane e smottamenti
- Autostrada per aeroporto di Fiumicino: allagamenti
- EUR: allagamenti
- Boccea: si è aperta una voragine
- Trigoria: zona chiusa per caduta cavi aerei
- Lepanto: l'acqua ha superato il livello dei marciapiedi
- Viale Regina Margherita e fino a Piazzale del Verano: tutto allagato
- Porta Cavalleggeri: allagata tutta la zona
- Colosseo: zona allagata
Questa non è la Capitale d'Italia, ma la capitale delle aberrazioni italiane.
©Tutti i diritti riservati. La diffusione è concessa esclusivamente indicando chiaramente il nome dell'autore e il link che riporta a questa pagina

L'articolo ha ricevuto 1536 visualizzazioni


Cosa ne pensi?
Login
Inserisci il tuo username e la tua password per loggarti.
Username:


Password:

Remember me:

Non sei ancora iscritto?
Diventa subito uno sComunicato!

Dimenticata la password?
Clicca qui



aaaa

Per commentare l'articolo occorre essere loggati e rispettare la netiquette del sito.


Se sei registrato effettua il login dal box qui a sinistra.

Se ancora non sei registrato fallo cliccando qui
I commenti:

Commento 1)
La redazione ed il direttore hanno piacere di rispondere ai commenti dei nostri lettori. Facci sapere cosa ne pensi dell'articolo. La tua opinione è per noi importante.

Commento di: emilia.urso Ip:83.73.103.204 Voto: 7 Data 20/11/2017 19:29:20

Sei iscritto su Facebook, Twitter o G+?
Commenta e condividi l'articolo direttamente.

Login
Inserisci il tuo username e la tua password per loggarti.

Username:


Password:

Remember me:

Non sei ancora iscritto?
Diventa subito uno sComunicato!

Dimenticata la password?
Clicca qui

 
Iscrizione newsletter
Inserisci il tuo indirizzo email

Vuoi cancellarti?
Clicca qui
 
 
Search
Ricerca articolo
Ricerca
Dove
Da data
A Data:
Tipo ricerca:
Almeno una parola

Tutte le parole
 
 
Petizioni
Facciamo sentire la nostra voce
Dimettiamoci dalla carica di Cittadini Italiani

Cos'è uno Stato senza i cittadini? Nulla. Cosa sono i cittadini senza lo Stato? La risposta la conosciamo tutti, perchè lo Stato italiano palesemente, sta lasciando alla deriva la motivazione fondamentale della sua stessa esistenz



Data:10/08/2013
Categoria:Politica e Governo
Obbiettivo:50000 firme

LUDOPATIA: denunciamo lo Stato!

Oggi, dopo le sconcertanti reazioni di molti cittadini ai danni della dipendenza da gioco CREATA DALLO STATO e' giunto il momento di MUOVERSI: lo Stato ora deve PAGARE i danni che ha generato in milioni di famiglie.



Data:26/07/2013
Categoria:Politica e Governo
Obbiettivo:50000 firme

 
Correlati in Editoriali

Autore: Editoriale del Direttore - Emilia Urso Anfuso
Data: 14/11/2017 06:43:53
Nube radioattiva sull 'Europa: abbiamo il diritto di conoscere la verita'

Viviamo in un sistema strampalato, che non ci informa  a dovere e in tempo utile di tutto ciò che rappresenta un pericolo – “per non diffondere il panico” dicono – ma che ci inonda spesso di informazioni farlocche se si impone alle masse di accettare qualcosa supinamente: il caso delle vaccinazioni obbligatorie è quello maggiormente descrittivo di questo metodo.

Leggi l'articolo

Autore: Il Direttore - Emilia Urso Anfuso
Data: 11/11/2017 09:30:50
Lo Stato sociale spiegato agli italiani

Nel nostro paese, così come in molte altre nazioni europee o extraeuropee, dall’avvento della crisi economica mondiale, non accade altro che lo sfaldamento distruttivo del fondamento del criterio di democrazia. Quando lo Stato sociale viene a mancare, ecco che si perde del tutto la manifestazione concreta del sistema a regime democratico.

Leggi l'articolo

Autore: Il Direttore - Emilia Urso Anfuso
Data: 01/11/2017 11:42:12
Caso Catalogna: nessuno sia libero in Europa

Puidgemont, dopo un referendum che ha confermato la schiacciante vittoria di un’idea popolare di indipendenza, è dovuto fuggire a Bruxelle a chiedere persino asilo politico, manco avesse compiuto il peggiore dei reati contro l’umanità intera.

Leggi l'articolo

Autore: Il Direttore - Emilia Urso Anfuso
Data: 25/10/2017 17:23:16
Italiani distratti: le misure aberranti contro i cittadini di cui si parla poco e male

Mentre mezzo mondo è preso da "questioni urgenti", come ad esempio sproloquiare sul caso Weinstein o - parlo dell'Italia - parlare di Calcio sui social e al bar, vi aggiorno su quanto sta accadendo di grave nel nostro paese:

Leggi l'articolo
GERENZA: Gli Scomunicati - L'informazione per chi non ha paura e chi ne ha troppa - Plurisettimanale nazionale - Reg. Tribunale di Roma N° 3 del 21 Gennaio 2014
Testata ideata e diretta da Emilia Urso Anfuso. Note legali.  Per informazioni commerciali e per entrare in contatto con la redazione potete chiamare lo 06 92938726 (Tel. e Fax)