Sei nella sezione Il Direttore   -> Categoria:  Editoriali  
Italia: non e' normale accettare ancora questo sistema politico

Italia: non e' normale accettare ancora questo sistema politico
Autore: Editoriale del Direttore - Emilia Urso Anfuso
Data: 17/03/2017 16:39:16

Sarò breve: spiegatemi come fate. Come fate a sopportare una nazione che va avanti su due livelli paralleli: uno, quello del popolo, l’altro, quello della cosiddetta “dirigenza del paese”, che da troppo tempo, è denominata genericamente “Potere” o “Casta”.

Ditemi come fate, perché davvero non si comprende.

Come fate a non ribellarvi a un sistema così palesemente aberrante da non consentire dubbi. Come potete accettare che, chi doveva bene amministrare il nostro denaro, rendere vivibili le città, fornirci i servizi essenziali e quelli universali – come il servizio sanitario – questo denaro se lo mette in tasca, e quando si scopre che il furto – perché di furto si tratta quando ci si appropria indebitamente di denaro pubblico – è stato realizzato, non succede nulla: restano tutti ai posti di comando, a comandare la popolazione di fornire subito altro denaro. Appunto.

Come fate a farvi raggirare fino a questo punto? Come fate, poi, a sperare che, proprio questi loschi personaggi – di qualsivoglia partito o movimento – siano gli stessi che ci trarranno fuori dai guai. Come funzionano le vostre sinapsi? Davvero, credetemi: non siete comprensibili.

Ciò che sta accadendo, è fuori da ogni limite di accettazione. Il caos impera su tutti e tutto.

Scoppiano scandali ogni giorno, e ogni giorno scoprite – grazie a noi giornalisti, così infangati tutti oltretutto, anche a causa di Grillo e i suoi sostenitori – che ogni politico ha scheletri in tutti gli armadi, e ossa in ogni cassetto, eppure… Eppure continuate a pensare che, potrete “scegliere votando”, senza esservi accorti che non avete più alcun diritto di voto, dal momento che sono i partiti a decidere chi va su e chi va giù.

L’Italia degli italiani, sta crollando inesorabilmente, sotto i colpi della deriva politica.

L’Italia dei politici, invece, continua a compiere atti impuri: reati di ogni sorta, coperti dal sorriso che ormai, è stampato in pianta stabile sul volto di ognuno di loro, quando è il momento dell’intervista televisiva.

Vi state facendo rovinare l’esistenza e il futuro. Ma chiedete ancora a costoro di essere liberati dal male.

Sono loro il male. Possibile che non vogliate prenderne atto?

Fino a quando pensate di poter andare avanti in questo modo? Cosa sperate che possa migliorare, continuando a dare in qualche modo fiducia a Renzi, a Grillo, a Berlusconi, alla Boschi, a Salvini…

Ma possibile che non vi accorgiate che, ormai da anni, l’unica cosa che fanno i politici è promettere di risolvere questioni che non vengono mai risolte? E nel frattempo cosa accade? Intrallazzano. Inciuciano. Tolgono diritti ai cittadini, mentre – per pura propaganda politica – promettono di ridar loro diritti e dignità.

Abbiate il coraggio di accettare la terribile verità che non volete vedere. Aprite gli occhi. Smettete di attendere che, chi fa del male, chi abusa del potere, chi pretende solo agevolazioni e denaro a fiumi, sia il salvatore della patria. Sono loro, che stanno uccidendo la popolazione e ciò che resta del territorio nazionale.

Avete accettato di avere al governo gente come la Boschi, un’avvocatucola di provincia, che oltre ad essere digiuna di esperienza politica, è ben introdotta in certi ambientini, vedi Buzzi e compagni.

Avete accettato che a un Renzi, Berlusconi desse mandato di distruzione dei diritti della popolazione, tanto, l’unica priorità per lui, era affrancarsi dalle vicende giudiziarie, e continuare a governare il paese. O pensavate che il Patto del Nazareno, contenesse qualche buon progetto per sostenere la popolazione?

Avete concesso a un Verdini, di divenire “Padre costituente”. A un Salvini di inocularvi un razzismo malato. A una Valeria Fedeli, di diventare Ministro dell’Istruzione, senza essere nemmeno diplomata…

Ma cosa diamine vi è successo? Perché non esercitate il diritto/dovere di ribellarvi? Cosa vi spinge a  questo lassismo cronico?

Guardate cosa stanno facendo di tutti noi: ci tolgono il diritto al lavoro, alle cure mediche, agli assegni di sostegno per i disabili, alla pensione per tutti i lavoratori.

Ci tolgono persino  i risparmi di una vita, perché le banche i soldi li prestano, anzi li regalano, agli amici degli amici – un buco di 130 miliardi di euro – e poi, oltretutto, dobbiamo pagare pegno, per sanare il sistema bancario. Non basta rubarci i soldi, dobbiamo pure mettercebe sopra.

Ma davvero: cosa vi è successo? Perché state continuando a farvi fare tutto questo?

Un detto dice: “Chi ha la bocca piena, non parla”. A buon intenditor…

E’ questo il motivo? Avete ancora la bocca piena, e quindi, ve ne state buoni perché vi va bene così, basta che non vi vengano a rompere troppo le scatole su patrimoni che, magari, pensate di occultare?

Che pessimo popolo, se è così che funziona.

Una cosa: la Grecia fallì fondamentalmente, per il livello di corruzione, sia della classe dirigente che del popolo. Che fine pensate possiamo fare, continuando a non far nulla?

In ogni caso, “loro” ne usciranno vincenti, noi no.

©Tutti i diritti riservati. La diffusione è concessa esclusivamente indicando chiaramente il nome dell'autore e il link che riporta a questa pagina

 


L'articolo ha ricevuto 1296 visualizzazioni


Cosa ne pensi?
Login
Inserisci il tuo username e la tua password per loggarti.
Username:


Password:

Remember me:

Non sei ancora iscritto?
Diventa subito uno sComunicato!

Dimenticata la password?
Clicca qui



aaaa

Per commentare l'articolo occorre essere loggati e rispettare la netiquette del sito.


Se sei registrato effettua il login dal box qui a sinistra.

Se ancora non sei registrato fallo cliccando qui
I commenti:

Commento 1)
La redazione ed il direttore hanno piacere di rispondere ai commenti dei nostri lettori. Facci sapere cosa ne pensi dell'articolo. La tua opinione è per noi importante.

Commento di: emilia.urso Ip:83.73.103.204 Voto: 7 Data 24/06/2017 02:55:40

Sei iscritto su Facebook, Twitter o G+?
Commenta e condividi l'articolo direttamente.

Login
Inserisci il tuo username e la tua password per loggarti.

Username:


Password:

Remember me:

Non sei ancora iscritto?
Diventa subito uno sComunicato!

Dimenticata la password?
Clicca qui

 
Iscrizione newsletter
Inserisci il tuo indirizzo email

Vuoi cancellarti?
Clicca qui
 
 
Search
Ricerca articolo
Ricerca
Dove
Da data
A Data:
Tipo ricerca:
Almeno una parola

Tutte le parole
 
 
Petizioni
Facciamo sentire la nostra voce
Dimettiamoci dalla carica di Cittadini Italiani

Cos'è uno Stato senza i cittadini? Nulla. Cosa sono i cittadini senza lo Stato? La risposta la conosciamo tutti, perchè lo Stato italiano palesemente, sta lasciando alla deriva la motivazione fondamentale della sua stessa esistenz



Data:10/08/2013
Categoria:Politica e Governo
Obbiettivo:50000 firme

LUDOPATIA: denunciamo lo Stato!

Oggi, dopo le sconcertanti reazioni di molti cittadini ai danni della dipendenza da gioco CREATA DALLO STATO e' giunto il momento di MUOVERSI: lo Stato ora deve PAGARE i danni che ha generato in milioni di famiglie.



Data:26/07/2013
Categoria:Politica e Governo
Obbiettivo:50000 firme

 
Correlati in Editoriali

Autore: Inchiesta del Direttore - Emilia Urso Anfuso
Data: 19/06/2017 11:04:08
Inchiesta - Vaccinopoli: cronache di uno scandalo annunciato

Quale sarebbe la ragione a monte della somministrazione di una vaccinazione esavalente al posto della trivalente obbligatoria? Perché, in pratica, non è stato possibile, in Europa, somministrare unicamente le vaccinazioni obbligatorie? Si dice che, il vaccino Trivalente – o Vaccino DTP – abbia causato, in special modo nel 2008, diverse “complicazioni allergiche”, così che le case farmaceutiche hanno potuto introdurre sul mercato, il vaccino esavalente, scavalcando di netto le normative, le regolamentazioni sanitarie, gli obblighi vaccinali e la sicurezza di milioni e milioni di famiglie.

Leggi l'articolo

Autore: Editoriale del Direttore - Emilia Urso Anfuso
Data: 12/06/2017 07:08:04
I ricatti della crisi economica

Vorrei ricordare che, fino al 2008, in Italia si poteva ancora contare su un sistema sanitario universale, su contratti di lavoro a tempo indeterminato con tutte le tutele dello statuto dei lavoratori, su un sistema di sostegni economici alle famiglie meno abbienti, su un sistema pensionistico garantito ai lavoratori, su un sistema scolastico pubblico. Insomma: la popolazione, sapeva di poter contare sui diritti fondamentali sancii anche da diversi trattati europei e internazionali.

Leggi l'articolo

Autore: Inchiesta del Direttore - Emilia Urso Anfuso
Data: 03/06/2017 14:13:15
Inchiesta: vaccinazione obbligatoria e Glaxo: ecco cosa si nasconde dietro il decreto Lorenzin

Quali garanzie ha il popolo italiano, di fronte alla palese azione corruttiva di un’azienda che, unica al mondo, continua ad arrogarsi il diritto di salute e persino di morte degli esseri umani, attraverso l’inoculazione dei prodotti che commercializza?

Leggi l'articolo

Autore: Editoriale del Direttore - Emilia Urso Anfuso
Data: 29/05/2017 17:15:08
G7: per Gabrielli 'Un evento perfetto' Ma i migranti tratti in salvo da MsF non se ne sono accorti..

“Sarebbe stato complicato sottoporre le forze di polizia a ulteriori impegni e sono cose di facile percezione, ma che nel nostro Paese hanno difficoltà a essere percepite per il verso giusto, c’è sempre la dietrologia, la strumentalizzazione. E questo mi dispiace un po’. In un evento perfetto si va a trovare qualcosa. Ma anche questo a parte del prezzo del biglietto”.

Leggi l'articolo
GERENZA: Gli Scomunicati - L'informazione per chi non ha paura e chi ne ha troppa - Plurisettimanale nazionale - Reg. Tribunale di Roma N° 3 del 21 Gennaio 2014
Testata ideata e diretta da Emilia Urso Anfuso. Note legali.  Per informazioni commerciali e per entrare in contatto con la redazione potete chiamare lo 06 92938726 (Tel. e Fax)