Sei nella sezione Cultura   -> Categoria:  Arti figurative  

"Una artista Italiana" Paola De Gregorio in mostra alla Camera dei Deputati fino al 6 Dicembre
Autore: Fabrizio Federici - Redazione Cultura
Data: 25/11/2011 16:44:05

Nel quadro delle manifestazioni per il 150mo anniversario dell'Unità d'Italia, presso  la  rinascimentale Sala  del Cenacolo della Camera dei Deputati, è stata inaugurata – con l'intervento del Segretario di Presidenza della Camera, Renzo Lusetti, che ha portato il saluto del Vicepresidente, Rocco Buttiglione - la personale della scultrice Paola de Gregorio, "Una artista italiana-Scultura e disegno", a cura di Marina Poddine Floris, col patrocinio della Camera  e, tra gli altri, della "Lega del filo d'oro" e della Fondazione "Movimento Bambino Onlus"(allestimento di Giorgia Origa, catalogo edito da  La Fenice Grafica  di Pomezia ). Romana, Paola de Gregorio ha frequentato lo studio di Pericle Fazzini e, più tardi, l'Accademia di Belle Arti. Sin da giovanissima ha realizzato  sculture con varie tecniche, dal bassorilievo al tuttotondo, in legno, bronzo, cemento, terracotta, materiali riciclati: e ha partecipato a varie  mostre personali e collettive, in Italia e all'estero, col contributo dei ministeri per i Beni e le Attività Culturali e degli Affari Esteri ( di cui la penultima, organizzata dall' Istituto "Dante Alighieri", nel 2010 ad Oslo).    

 

Un folto pubblico è intervenuto all'inaugurazione: soffermandosi fra le decine di sculture e bassorilievi  in legno, bronzo, terracotta ( specie ritratti e allegorie di significato civile, vedi anzitutto la scultura "Res publica", e religioso ), dove vari son gli echi di grandi comeManzù ( "altro maestro che conobbi personalmente e che continua a rappresentare  un mio punto di riferimento", precisa la de Gregorio ),  Fazzini, De Chirico. Ma fortemente innovativa è la   tecnica scultorea di quest'artista: le forme sono concave, archetipo di accoglienza femminile.

 

"Elemento essenziale, con l' importante funzione della maternità,  del ruolo della donna", ha ricordato Olimpia Tarzia, presidente della commissione Scuola e università del Consiglio regionale del Lazio.  In questa mostra, infatti,  varie sono le opere dedicate, da un lato, alla condizione della donna; e, dall'altro, alla riscoperta della coesione dell' Italia, pur nel rispetto delle varie  identità locali."Altro tema importante – ha sottolineato Maria Rita Parsi, docente alla "Sapienza" di Roma e presidente della Fondazione "Movimento Bambino" – sono i diritti del fanciullo, ricordati dai toccanti profili di bambini ispirati alla scultura antica: diritti che proprio qui nella capitale abbiamo riaffermato presentando il 20 novembre,  per la Giornata mondiale dei Diritti dell' Infanzia e dell' Adolescenza,   la "Carta di Roma" per una visione "bambinocentrica" del mondo.

 

Son giunti messaggi di adesione anche da Emma Marcegaglia, presidente della Confindustria, e da Lorenzo Cesa, segretario nazionale dell' UDC. Mentre Giovanni Carbonara, Vicepreside della facoltà di Architettura "Valle Giulia" della "Sapienza", ha evidenziato le analogie tra l'arte della  de Gregorio e alcuni aspetti dell'arte rinascimentale, specie nella linea della  sua grafica e nella tendenza di Paola a fare progetti riguardanti più arti figurative insieme (  che si ricollegano, idealmente, a capolavori come Orsamnichele a Firenze o il Duomo di Siena  ).  La mostra resterà aperta sino al 6 dicembre, dal lunedì al venerdì, dalle  10 alle 18, con ingresso da Piazza del Campo Marzio, 42.


L'articolo ha ricevuto 7007 visualizzazioni


Cosa ne pensi?
Login
Inserisci il tuo username e la tua password per loggarti.
Username:


Password:

Remember me:

Non sei ancora iscritto?
Diventa subito uno sComunicato!

Dimenticata la password?
Clicca qui



aaaa

Per commentare l'articolo occorre essere loggati e rispettare la netiquette del sito.


Se sei registrato effettua il login dal box qui a sinistra.

Se ancora non sei registrato fallo cliccando qui
I commenti:

Commento 1)
La redazione ed il direttore hanno piacere di rispondere ai commenti dei nostri lettori. Facci sapere cosa ne pensi dell'articolo. La tua opinione è per noi importante.

Commento di: emilia.urso Ip:83.73.103.204 Voto: 7 Data 22/07/2014 19:49:23

Sei iscritto su Facebook, Twetter o G+?
Commenta e condividi l'articolo direttamente.

Login
Inserisci il tuo username e la tua password per loggarti.

Username:


Password:

Remember me:

Non sei ancora iscritto?
Diventa subito uno sComunicato!

Dimenticata la password?
Clicca qui

 
Iscrizione newsletter
Inserisci il tuo indirizzo email

Vuoi cancellarti?
Clicca qui
 
 
Search
Ricerca articolo
Ricerca
Dove
Da data
A Data:
Tipo ricerca:
Almeno una parola

Tutte le parole
 
 
Petizioni
Facciamo sentire la nostra voce
Dimettiamoci dalla carica di Cittadini Italiani

Cosìè uno Stato sdenza i cittadini? Nulla. Cosa sono i cittadini senza lo Stato? La risposta la conosciamo tutti, perchè lo Stato italiano palesemente, sta lasciando alla deriva la motivazione fondamentale della sua stessa esistenz


Data:10/08/2013
Categoria:Politica e Governo
Obbiettivo:50000 firme

LUDOPATIA: denunciamo lo Stato!

Oggi, dopo le sconcertanti reazioni di molti cittadini ai danni della dipendenza da gioco CREATA DALLO STATO e' giunto il momento di MUOVERSI: lo Stato ora deve PAGARE i danni che ha generato in milioni di famiglie.



Data:26/07/2013
Categoria:Politica e Governo
Obbiettivo:50000 firme

 
Correlati in Arti figurative

Autore: Giulia Perconti - Redazione Cultura
Data: 19/07/2014 18:18:12
 Siria: splendore e dramma

"Se il paradiso e' qui sulla terra, esso per certo si trova a Damasco, ma se non puo' stare altrove che in cielo, in bellezza Damasco lo sfida quaggiu'". E' cosi' che, nel 1200, il poeta arabo IbnGiubayr descriveva Damasco. E aveva ragione: la capitale della Siria era davvero la citta' da Mille e una notte. Oggi di quella bellezza rimane poco. La Siria si e' trasformata nel palcoscenico dello spettacolo piu' grande: la guerra. E' da tre anni che i siriani vivono nell'orrore di un conflitto assurdo,

Leggi l'articolo

Autore: susanna.schivardi
Data: 16/06/2014 09:43:16
'Game Over' ! - Dal 12 Giugno al 31 Luglio  la personale di Stefano Gentile

Le tele di Stefano Gentile sono icone pop al contrario, rispetto a quello che era il progetto di Andy Warhol. Qui la storia si fa protagonista riemergendo dall'appiattimento a cui i mezzi di comunicazione la condannano. Con la reiterazione dell'immagine il senso della storia si svuota e diventa mero racconto a cui ci si assuefà troppo facilmente.

Leggi l'articolo

Autore: Giusi Alessio - Zetema Cultura
Data: 13/06/2014 22:33:26
SISTEMA MUSEI CIVICI DI ROMA

A due anni dall'ingresso dei Musei Capitolini nel Google Art Project, il Sistema Musei Civici di Roma Capitale Assessorato alla Cultura, Creativita' e Promozione Artistica - Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali (gestione servizi museali di Zetema Progetto Cultura) aderisce con 14 nuove sedi museali alla piattaforma sviluppata dal Google Cultural Institute per promuovere la conoscenza dei piu' importanti musei del mondo: Google Art Project.

Leggi l'articolo

Autore: Gabriele.Santoro - Capo Redattore
Data: 12/06/2014 12:06:34
Google Art Project, l'arte in alta definizione a portata di click

L'arte in altissima risoluzione a portata di click, 14 musei civici romani si aggiungono ai musei Capitolini nell'ampio bacino di Google Art Project, 63 mila opere per un archivio virtuale di alto prestigio ed altissima risoluzione con i suoi 7 miliardi di pixel

Leggi l'articolo
GERENZA: Gli Scomunicati - L'informazione per chi non ha paura e chi ne ha troppa - Plurisettimanale nazionale - Reg. Tribunale di Roma N° 3 del 21 Gennaio 2014
Testata ideata e diretta da Emilia Urso Anfuso. Note legali.  Per informazioni commerciali e per entrare in contatto con la redazione potete chiamare lo 06 92938726 (Tel. e Fax)