Sei nella sezione Cultura   -> Categoria:  Arti figurative  
Lucio Battisti: il tratto delle emozioni.

Lucio Battisti: il tratto delle emozioni.
Autore: Massimo Pasquini - Auditorium
Data: 12/09/2011 12:07:12

 
 
 
BATTISTI, IL TRATTO DELLE EMOZIONI

AuditoriumArte

Auditorium Parco della Musica - Roma

 

14 settembre – 2 ottobre 2011

INAUGURAZIONE MERCOLEDI' 14 SETTEMBRE ORE 19

 

Inaugura mercoledì 14 settembre 2011 alle 19:00 presso lo spazio espositivo AuditoriumArte dell'Auditorium Parco della Musica di Roma la mostra Battisti, il tratto delle emozioni a cura di Gianni Borgna e Carla Ronga, prodotta dalla Fondazione Musica per Roma.
 
La mostra resterà aperta fino al 2 ottobre 2011.
 

In mostra undici quadri dipinti dallo stesso Lucio Battisti fra il 1969 e il 1972, e le prime tre chitarre acquistate del cantautore ancora minorenne, prima della sua partenza per Milano.

 

Le tele, che hanno per titolo quello delle canzoni interpretate o comunque musicate dall'artista, sono state concepite dopo ore passate a tormentare le corde della chitarra, quando a volte Battisti, come ha raccontato la sorella Albarita, si chiudeva in cucina e su mezzi di fortuna si metteva a dipingere creando i suoi quadri.
 
I temi delle opere sono intrinseci ad alcune canzoni: si passa dai colori intensi e solenni della "Collina dei Ciliegi" alle sovrapposizioni e sfumature di "Sognando e Risognando", dal particolare di "Una Giornata Uggiosa", monotona, triste, dove tutto è uguale e ripetitivo, all'universalità de "La Macchina del Tempo", con i suoi colori forti, decisi e i suoi numeri grandi e violenti attorno ad una carcassa di sveglia. 
 
E ancora, dai colori accesi dei "Due Mondi", dove uno è il contrario dell'altro ma è anche l'interfaccia dell'altro e quindi si cercano, alla globalizzazione di "Gente per Bene Gente per Male", dove il globo del bene sorge dal basso e cerca di influenzare l'area circostante dominata dal tentacolo del male.
 
Tele contrastanti, nel tratto di pennello e nelle emozioni che ci comunicano, testimonianze della ricchezza del suo essere artista perché dimostrano come la sua fantasia sapesse tradurre in colori il mondo e le emozioni mentre il suo genio trasformava tutto ciò che lo circondava in musica. Quella musica che ha coinvolto almeno tre generazioni facendoci sognare, innamorare e piangere.

 

Tra le chitarre in mostra, la prima ad esser stata suonata dal cantautore, decorata ed autografa.

 

 

INFO MOSTRA:

Ingresso libero

Orari dal lunedì al venerdì dalle 17.00 alle 21.00 Sabato e Domenica dalle 11.00 alle 21.00

www.auditorium.com tel. 06-80241281


L'articolo ha ricevuto 6080 visualizzazioni


Cosa ne pensi?
Login
Inserisci il tuo username e la tua password per loggarti.
Username:


Password:

Remember me:

Non sei ancora iscritto?
Diventa subito uno sComunicato!

Dimenticata la password?
Clicca qui



aaaa

Per commentare l'articolo occorre essere loggati e rispettare la netiquette del sito.


Se sei registrato effettua il login dal box qui a sinistra.

Se ancora non sei registrato fallo cliccando qui
I commenti:

Commento 1)
La redazione ed il direttore hanno piacere di rispondere ai commenti dei nostri lettori. Facci sapere cosa ne pensi dell'articolo. La tua opinione è per noi importante.

Commento di: emilia.urso Ip:83.73.103.204 Voto: 7 Data 26/05/2017 20:42:09

Sei iscritto su Facebook, Twitter o G+?
Commenta e condividi l'articolo direttamente.

Login
Inserisci il tuo username e la tua password per loggarti.

Username:


Password:

Remember me:

Non sei ancora iscritto?
Diventa subito uno sComunicato!

Dimenticata la password?
Clicca qui

 
Iscrizione newsletter
Inserisci il tuo indirizzo email

Vuoi cancellarti?
Clicca qui
 
 
Search
Ricerca articolo
Ricerca
Dove
Da data
A Data:
Tipo ricerca:
Almeno una parola

Tutte le parole
 
 
Petizioni
Facciamo sentire la nostra voce
Dimettiamoci dalla carica di Cittadini Italiani

Cos'è uno Stato senza i cittadini? Nulla. Cosa sono i cittadini senza lo Stato? La risposta la conosciamo tutti, perchè lo Stato italiano palesemente, sta lasciando alla deriva la motivazione fondamentale della sua stessa esistenz



Data:10/08/2013
Categoria:Politica e Governo
Obbiettivo:50000 firme

LUDOPATIA: denunciamo lo Stato!

Oggi, dopo le sconcertanti reazioni di molti cittadini ai danni della dipendenza da gioco CREATA DALLO STATO e' giunto il momento di MUOVERSI: lo Stato ora deve PAGARE i danni che ha generato in milioni di famiglie.



Data:26/07/2013
Categoria:Politica e Governo
Obbiettivo:50000 firme

 
Correlati in Arti figurative

Autore: Anna Sutor - Redazione Cultura
Data: 01/03/2017 06:19:04
Vita da funamboli...

Viviamo tutti come funamboli, costretti a camminare sul filo delle problematiche che aggrediscono la società e gli esseri umani

Leggi l'articolo

Autore: Redazione Cultura
Data: 13/02/2017 08:22:42
Roma Auditorium: 'The art of the brick' - fino al 26 Marzo 2017

La mostra, che in questi ultimi due mesi è stata letteralmente presa d’assalto da adulti e bambini, presenta opere di dimensioni importanti, spaziano dalla figura umana “semplice” a quella rivisitata nell’artecome la riproduzione de "La Gioconda"...

Leggi l'articolo

Autore: Valeria Zanoni - Redazione Cultura
Data: 07/02/2017 06:40:21
Anna Sutor: 'E poi, arriva sempre la notte'...

Anna Sutor ha scelto (per ora) Milano, dove vive e lavora pubblicando le sue illustrazioni su giornali, libri e riviste senza limitazioni geografiche e di argomento.

Leggi l'articolo

Autore: Sara Giugliotta - Redazione Cultura
Data: 13/01/2017 09:57:25
Arte, il dipinto 'Noi, Vittorio Sgarbi' vince la Terza edizione del Premio Eccellenti Pittori

Il “miglior quadro del 2016” lo ha realizzato il pittore Rocco Normanno, trasformando il critico d’arte più famoso d’Italia in un soggetto neocaravaggesco

Leggi l'articolo
GERENZA: Gli Scomunicati - L'informazione per chi non ha paura e chi ne ha troppa - Plurisettimanale nazionale - Reg. Tribunale di Roma N° 3 del 21 Gennaio 2014
Testata ideata e diretta da Emilia Urso Anfuso. Note legali.  Per informazioni commerciali e per entrare in contatto con la redazione potete chiamare lo 06 92938726 (Tel. e Fax)