Sei nella sezione Cultura   -> Categoria:  Cinema  
La Shoah, l'Europa, il Cinema.

La Shoah, l'Europa, il Cinema.
Autore: Fabiana Magrì
Data: 15/01/2008 14:17:55

rassegna cinematografica

"LA SHOAH, L'EUROPA, IL CINEMA" 

9 giornate di proiezioni

a cura dell'Associazione Nazionale Ex Deportati Politici nei Campi Nazisti (ANED)

in collaborazione con l'Assessorato alle Politiche Educative del Comune di Roma 

dal 16 Gennaio al 28 marzo 2008 

Da domani mercoledì 16 gennaio fino a venerdì 28 marzo 2008 la Casa della Memoria e della Storia ospita il cineforum "La Shoah, l'Europa, il cinema", una serie di 9 giornate di proiezioni a cura dell'Associazione Nazionale Ex Deportati Politici nei Campi Nazisti (ANED) in collaborazione con l'Assessorato alle Politiche Educative del Comune di Roma. Il Cineforum prevede due proiezioni giornaliere: la mattina su prenotazione per le scuole e il pomeriggio aperto al pubblico alle ore 17.00. L'ingresso è sempre libero fino ad esaurimento dei posti disponibili. 

Mercoledì 16 gennaio alle ore 17.00 si inizia con la proiezione del film "Notte e Nebbia" di Alain Resnais (1955, durata 31' circa). Aldo Pavia e Vera Michelin Salomon  introducono uno dei più bei documentari dell'universo concentrazionario.

Scheda di "Notte e Nebbia": I campi di concentramento tedeschi, ormai deserti, visitati in un contesto solare e sereno rivelano lentamente la profondità della tragedia, la cui immagine è testimoniata anche in alcuni crudi documenti filmici riportati dall'autore. Casta e severa elegia sui campi nazisti di sterminio, è un invito sobrio e preciso a non dimenticare uno dei massimi orrori della storia contemporanea. Il presente – una visita a quel che resta dei lager oggi – è a colori. Il passato – frammenti di cineattualità dell'epoca – in bianco e nero. Come nei film di fiction successivi, Resnais affronta la dialettica tra memoria e oblio, tra necessità del ricordare e bisogno di dimenticare. "Non è soltanto un film di reminiscenze, ma anche un film di grande inquietudine" (J. Cayrol). Fu selezionato per il Festival di Cannes 1956 ma ritirato all'ultimo momento. Premio J. Vigo. Commento di Jean Cayrol, musiche di Hans Eisler, fotografia di Ghislain Cloquet, Sacha Vierny, Edouard Muszka. Distribuito in Italia nel 1960 dalla Globe con altri cortometraggi francesi. 

Giovedì 17 gennaio alle ore 17.00 si terrà la proiezione di 3 brani del film "A forza di essere vento" sullo sterminio degli zingari. Il filmato è stato curato dall'Opera Nomadi, finanziato dall'Unione delle Comunità Ebraiche, produttore "A". Introducono Marcello Pezzetti e Sandro Portelli.

Scheda di "A forza di essere vento": Quanti, non si saprà mai. Diciamo cinquecentomila. Tanti furono, più o meno, i Rom e i Sinti, gli Zingari, o meglio gli Zigeuner – usando il termine spregiativo tedesco – che furono sterminati dai nazisti. Oltre ventimila passarono per il camino del campo di sterminio di Auschwitz-Birkenau, all'interno del quale tra il febbraio 1943 e l'agosto 1944 funzionò lo Zigeunerlager, un "campo nel campo" riservato appunto a loro. Degli Zingari, non gliene frega niente a nessuno. La realtà dei lager è da tempo messa in discussione. Dello sterminio nazista degli Zingari, poi, si sa assai poco: solo negli anni '60 sono iniziate le prime ricerche storiche. Probabilmente solo a quei matti degli anarchici poteva venire in mente di mettersi a produrre una cosa seria e costosa sugli Zingari. Sfigati che si occupano di sfigati. Eppure la scommessa è quella di fare breccia nel muro di gomma dell'indifferenza, dell'abitudine quotidiana a tragedie e massacri, del pregiudizio verso un popolo "brutto, sporco e cattivo". La scommessa è quella di aprire il cuore, il cervello e il portafogli di un tot di persone disposte ancora a emozionarsi, a cercare di capire, ad ascoltare le voci e le canzoni, le testimonianze drammatiche e la gioia di vivere di gente diversa da noi, molto diversa. Gente dignitosa.

A febbraio le proiezioni prevedono: 

Giovedì 14 febbraio alle ore 17.00 il film "Dottor Korczack" di Andrej Waida sulla figura dell'educatore e direttore dell'orfanotrofio di Varsavia, che ha voluto accompagnare fino alla soluzione finale, a Treblinka, i bambini del suo istituto. Introducono Giuliana Limiti e Stefano Batori, coordina Pupa Garribba. 

Giovedì 21 febbraio alle ore 17.00 il film "Senza destino" di Lajos Koltai, che descrive la deportazione degli ebrei ungheresi. Introducono Aldo Pavia e Edith Bruck. 

Giovedì 28 febbraio alle ore 17.00 il film "Gli occhiali d'oro" di Giuliano Montaldo sulla persecuzione fascista degli ebrei di Ferrara descritta da Giorgio Bassani nell'omonimo racconto. Coordina Vera Michelin-Salomon. 

I successivi appuntamenti si svolgeranno tutti i giovedì di marzo (6, 13, 20, 27). 
 

La mattina per le scuole solo su prenotazione

Il pomeriggio per il pubblico ingresso libero fino ad esaurimento posti 
 

Info

Casa della Memoria e della Storia

da lunedì a sabato 10 – 18, domenica chiuso

Via San Francesco di Sales, 5 (Trastevere) – Roma

Tel. 06 6876543, www.casadellamemoria.culturaroma.it 
 


L'articolo ha ricevuto 8921 visualizzazioni


Cosa ne pensi?
Login
Inserisci il tuo username e la tua password per loggarti.
Username:


Password:

Remember me:

Non sei ancora iscritto?
Diventa subito uno sComunicato!

Dimenticata la password?
Clicca qui



aaaa

Per commentare l'articolo occorre essere loggati e rispettare la netiquette del sito.


Se sei registrato effettua il login dal box qui a sinistra.

Se ancora non sei registrato fallo cliccando qui
I commenti:

Commento 1)
La redazione ed il direttore hanno piacere di rispondere ai commenti dei nostri lettori. Facci sapere cosa ne pensi dell'articolo. La tua opinione è per noi importante.

Commento di: emilia.urso Ip:83.73.103.204 Voto: 7 Data 17/12/2014 17:40:52

Sei iscritto su Facebook, Twetter o G+?
Commenta e condividi l'articolo direttamente.

Login
Inserisci il tuo username e la tua password per loggarti.

Username:


Password:

Remember me:

Non sei ancora iscritto?
Diventa subito uno sComunicato!

Dimenticata la password?
Clicca qui

 
Iscrizione newsletter
Inserisci il tuo indirizzo email

Vuoi cancellarti?
Clicca qui
 
 
Search
Ricerca articolo
Ricerca
Dove
Da data
A Data:
Tipo ricerca:
Almeno una parola

Tutte le parole
 
 
Petizioni
Facciamo sentire la nostra voce
Dimettiamoci dalla carica di Cittadini Italiani

Cos'è uno Stato senza i cittadini? Nulla. Cosa sono i cittadini senza lo Stato? La risposta la conosciamo tutti, perchè lo Stato italiano palesemente, sta lasciando alla deriva la motivazione fondamentale della sua stessa esistenz



Data:10/08/2013
Categoria:Politica e Governo
Obbiettivo:50000 firme

LUDOPATIA: denunciamo lo Stato!

Oggi, dopo le sconcertanti reazioni di molti cittadini ai danni della dipendenza da gioco CREATA DALLO STATO e' giunto il momento di MUOVERSI: lo Stato ora deve PAGARE i danni che ha generato in milioni di famiglie.



Data:26/07/2013
Categoria:Politica e Governo
Obbiettivo:50000 firme

 
Correlati in Cinema

Autore: Sabrina Bachini - Redazione Cultura
Data: 10/12/2014 19:30:04
Al cinema il nuovo film di Aldo, Giovanni e Giacomo 'Il ricco, il povero e il maggiordomo'

'L'unico film che temiamo e' quello dei pinguini! In fondo anche noi siamo un po' dei cartoni animati...!'. Questo e' il commento di Giacomo alla presentazione del nuovo film che uscira' l'11 dicembre in tutte le sale cinematografiche italiane. Il trio comico piu' atteso torna con il film dal titolo 'Il ricco, il povero e il maggiordomo' dopo quattro anni di attesa e di mancanza dal grande schermo.

Leggi l'articolo

Autore: Teresa Corrado - Redazione Cultura
Data: 22/10/2014 19:54:54
Viaggio alla ricerca dei figli della Shoah

Israel Cesare Moscati, figlio della Shoah, ha deciso di fare un viaggio alla ricerca di altri figli o nipoti della Shoah, per scambiare informazioni, ricordi, dolori e vicissitudini che hanno accompagnato o accompagnano ancora la sua vita.

Leggi l'articolo

Autore: Teresa Corrado - Redazione Cultura
Data: 21/10/2014 17:53:36
Amore e eroismo per Looking for Kadija

Il racconto dell'Eritrea moderna si fonde con quello di Amedeo e Kadija nel documentario dal titolo Looking for Kadija, presentato al Festival Internazionale del Cinema di Roma il 19 e 20 ottobre, nella sezione Prospettive Italia.

Leggi l'articolo

Autore: Teresa Corrado - Redazione Cultura
Data: 15/09/2014 16:49:04
'La nostra terra' di Giulio Manfredonia

Tra i film italiani in uscita nelle sale, nei prossimi giorni, una menzione speciale e' possibile assegnarla a 'La nostra terra' di Giulio Manfredonia, con Sergio Rubini, Stefano Accorsi, Maria Rosaria Russo, Iaia Forte, Nicola Rignanese, Massimo Cagnina, Giovanni Calcagno, Giovanni Esposito, Silvio Laviano, Michel Leroy, nei cinema dal 18 settembre.

Leggi l'articolo
GERENZA: Gli Scomunicati - L'informazione per chi non ha paura e chi ne ha troppa - Plurisettimanale nazionale - Reg. Tribunale di Roma N° 3 del 21 Gennaio 2014
Testata ideata e diretta da Emilia Urso Anfuso. Note legali.  Per informazioni commerciali e per entrare in contatto con la redazione potete chiamare lo 06 92938726 (Tel. e Fax)