Sei nella sezione Cultura   -> Categoria:  Concorsi  
Pre.mio

Pre.mio
Autore: Fabiana Magrì
Data: 04/12/2007 15:29:17

nella serata finale

elsa osorio ritira il premio per la sezione "internazionale"

 

ancora attesa per i vincitori

delle sezioni "narrativa" e "saggistica"

 

Giovedì 6 dicembre 2007 alle ore 19

i circoli di lettura delle Biblioteche di Roma assegneranno il Pre.mio

nella prima giornata di "Più libri più liberi" 6ª edizione della Fiera della piccola e media editoria

 

 

Roma, dicembre 2007

 

Giunge alla conclusione il prossimo 6 dicembre, nella cornice del Palazzo dei Congressi all'Eur – dove sarà in corso "Più libri più liberi", la Fiera della piccola e media editoria – la quinta edizione del Pre.mio Biblioteche di Roma, il premio letterario dei 24 circoli di lettura attivi nelle 35 Biblioteche di Roma - comprese le biblioteche nelle carceri - un vero e proprio esercito di 450 accaniti lettori che per l'occasione veste i panni di una giuria appassionata e motivata.

 

Il Pre.mio Biblioteche di Roma – che prevede tre sezioni: internazionale, narrativa e saggistica – è stato assegnato ad Elsa Osorio (che nella serata del 6 dicembre sarà presente per ricevere il premio) con "Lezioni di Tango" (Milano, Guanda, 2006, 415 pp.) per la sezione internazionale.

 

Il 7 dicembre - sempre nella stessa sede – Elsa Osorio incontrerà il pubblico per parlare del suo libro e del clima culturale in Argentina, alla luce anche delle ultime elezioni.

 

Nata a Buenos Aires nel 1953, dove vive tutt'ora, la Osorio ha scritto sceneggiature cinematografiche e televisive. Tra i suoi libri: "Mentir la verdad", "Cómo tenerlo todo", "Las malas lenguas". Ha ottenuto in Argentina il Premio Nazionale di Letteratura. Con "Lezioni di Tango" la Osorio disegna un secolo di storia argentina intrecciandola con quella del tango. Ana è una giovane sociologa amante del tango. Emigrata in Francia con la famiglia negli anni Settanta per sfuggire alle repressioni del regime militare argentino, ha ormai reciso ogni legame con il paese d'origine. Luis è un regista in crisi personale e professionale, a Parigi in cerca di finanziamenti per il suo nuovo progetto. Una sera, in una milonga della città, i due si incontrano e scoprono di condividere molto più della semplice passione per il ballo: a unirli, infatti, è un intreccio di destini familiari cominciato nell'Argentina a cavallo tra Ottocento e Novecento con Hernán, il bisnonno di lei, e Asunción, la bisnonna di lui, grandi ballerini di tango innamorati l'uno dell'altra. Sull'onda dell'entusiasmo per questa coincidenza, Luis ritrova l'estro creativo e coinvolge Ana in un lavoro completamente nuovo: un film che, attraverso le vicissitudini delle due famiglie, racconti il tango, da quando era bandito dai salotti buoni della società porteña per l'intensa carica erotica, considerata immorale, fino alla sua affermazione negli anni Dieci, proprio a partire dalla capitale francese. 

 

Giovedì 6 dicembre alle ore 19 presso la Sala Diamante si sapranno anche i nomi dei due vincitori delle altre sezioni.

 

Dopo aver incontrato gli autori finalisti nel corso degli incontri organizzati nell'ambito della Prima Rassegna degli Autori finalisti del Pre.mio Biblioteche di Roma, i "giudici/lettori" procederanno al voto – il 4 e il 5 dicembre presso le sedi dei Circoli di Lettura di appartenenza – nella massima serietà e segretezza, alla presenza di un notaio. Il 6 dicembre, a ridosso della cerimonia di premiazione, il notaio procederà allo spoglio e al conteggio dei voti.

 

Per la narrativa italiana i finalisti del Pre.mio sono RAFFAELE LA CAPRIA con "L'amorosa inchiesta", NICCOLO' AMMANITI con "Come Dio comanda" e ANTONELLA SBUELZ CARIGNANI con "Il movimento del volo". Per la saggistica i finalisti sono GIUSEPPE ALTAMORE con "Acqua S.p.A.", LILIANA MADEO con "Ottavia" e FUNICIELLO, DE RITA, PARLOTTO con "I sette colli".

 

 

 

Info

Giovedì 6 dicembre alle ore 19 presso la Sala Diamante

a "Più libri più liberi" Palazzo dei Congressi, Piazzale Kennedy 1, ROMA EUR

Tel. 06 45430238, www.bibliotechediroma.it

Tel. 06 35404016, www.piulibripiuliberi.it

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Ufficio Stampa Zètema Progetto Cultura per il "Pre.mio delle Biblioteche di Roma"

Patrizia Morici            +39 06 82077371     +39 348 5486548     p.morici@zetema.it

Fabiana Magrì           +39 06 82077386     +39 340 4206813     f.magri@zetema.it

www.zetema.it

 

Ufficio Stampa Biblioteche di Roma - Via Zanardelli, 34

Orietta Possanza

tel. 06 45430232 – 348 4905429 - fax 06 45430247

o.possanza@bibliotechediroma.it

www.bibliotechediroma.it

 

 


L'articolo ha ricevuto 9097 visualizzazioni


Cosa ne pensi?
Login
Inserisci il tuo username e la tua password per loggarti.
Username:


Password:

Remember me:

Non sei ancora iscritto?
Diventa subito uno sComunicato!

Dimenticata la password?
Clicca qui



aaaa

Per commentare l'articolo occorre essere loggati e rispettare la netiquette del sito.


Se sei registrato effettua il login dal box qui a sinistra.

Se ancora non sei registrato fallo cliccando qui
I commenti:

Commento 1)
La redazione ed il direttore hanno piacere di rispondere ai commenti dei nostri lettori. Facci sapere cosa ne pensi dell'articolo. La tua opinione è per noi importante.

Commento di: emilia.urso Ip:83.73.103.204 Voto: 7 Data 24/04/2014 11:04:48

Sei iscritto su Facebook, Twetter o G+?
Commenta e condividi l'articolo direttamente.

Login
Inserisci il tuo username e la tua password per loggarti.

Username:


Password:

Remember me:

Non sei ancora iscritto?
Diventa subito uno sComunicato!

Dimenticata la password?
Clicca qui

 
Iscrizione newsletter
Inserisci il tuo indirizzo email

Vuoi cancellarti?
Clicca qui
 
 
Search
Ricerca articolo
Ricerca
Dove
Da data
A Data:
Tipo ricerca:
Almeno una parola

Tutte le parole
 
 
Petizioni
Facciamo sentire la nostra voce
Dimettiamoci dalla carica di Cittadini Italiani

Cosìè uno Stato sdenza i cittadini? Nulla. Cosa sono i cittadini senza lo Stato? La risposta la conosciamo tutti, perchè lo Stato italiano palesemente, sta lasciando alla deriva la motivazione fondamentale della sua stessa esistenz


Data:10/08/2013
Categoria:Politica e Governo
Obbiettivo:50000 firme

LUDOPATIA: denunciamo lo Stato!

Oggi, dopo le sconcertanti reazioni di molti cittadini ai danni della dipendenza da gioco CREATA DALLO STATO e' giunto il momento di MUOVERSI: lo Stato ora deve PAGARE i danni che ha generato in milioni di famiglie.



Data:26/07/2013
Categoria:Politica e Governo
Obbiettivo:50000 firme

 
Correlati in Concorsi

Autore: Redazione Cultura
Data: 27/03/2014 21:02:52
Palazzo del Quirinale: 'Classicita ' ed Europa' 29 Marzo - 15 Luglio 2014

Nella Sala delle Rampe e nelle Sale delle Bandiere saranno esposte venticinque opere provenienti dai musei ellenici e italiani. L'esposizione è a cura di Louis Godart, Consigliere per la Conservazione del Patrimonio Artistico del Presidente della Repubblica Italiana. L'organizzazione generale è di Comunicare Organizzando.

Leggi l'articolo

Autore: Redazione Cultura
Data: 05/03/2014 20:32:47
Rai Eri, Libri Come 2014: come la Rai scopre nuovi scrittori - 15 Marzo, Auditorium Parco della Musi

Il Premio Rai La Giara per romanzi inediti di autori al di sotto dei trentanove anni, si sta sempre più configurando come un efficace osservatorio sulle scritture emergenti. La capillare attività di scouting infatti, realizzata dalle 21 commissioni di esperti presenti in ogni sede rai , già in pochi anni ha creato le premesse per un vivaio di giovani narratori dalle sicure potenzialità.

Leggi l'articolo

Autore: Nostra inviata Susanna Schivardi
Data: 11/12/2013 16:37:44
Rai Eri, vincitore del II Premio La Giara 2013: 'Come le antenne pr i passeri

Paola Gaglianone interviene entusiasta, perché lei, oltre ad organizzare, è una delle anime pulsanti di questo premio e ideatrice, insieme ad Alessandro Salas, scrittore e autore presente in sala, del corso di scrittura creativa promosso dalla Rai e aperto a tutti “Questo scouting ha un’anima, una passione. Chiamarlo premio è riduttivo, in realtà è un osservatorio per vedere dove sta andando il linguaggio dei giovani e già con le prime due edizioni siamo riusciti a farci un’idea”.

Leggi l'articolo

Autore: Nostro inviato Gabriele Santoro
Data: 27/11/2013 10:59:48
'Voce di donna 2013': il riconoscimento a Linda Laura Sabbadini, direttore dipartimento dell'Istat

È Linda Laura Sabbadini, direttore di dipartimento statistiche sociali e ambientali dell’Istat, la vincitrice dell’edizione 2013 del premio nazionale “Voce di donna”, assegnato dal Mo.I.Ca. (Movimento Italiano Casalinghe) ogni anno ad una figura femminile che abbia contribuito alla crescita ed alla valorizzazione della donna.

Leggi l'articolo
GERENZA: Gli Scomunicati - L'informazione per chi non ha paura e chi ne ha troppa - Plurisettimanale nazionale - Reg. Tribunale di Roma N° 3 del 21 Gennaio 2014
Testata ideata e diretta da Emilia Urso Anfuso. Note legali.  Per informazioni commerciali e per entrare in contatto con la redazione potete chiamare lo 06 92938726 (Tel. e Fax)