Sei nella sezione Battaglie Sociali -> categoria: Diversamente Abili       
Riconoscimento della Lingua Dei Segni: manca poco all 'approvazione della Legge in Senato

Autore:Redazione Battaglie Sociali
Data: 21/07/2017 07:29:21
Riconoscimento della Lingua Dei Segni: manca poco all 'approvazione della Legge in Senato

“La legge sul riconoscimento della lingua italiana dei segni e sull’abbattimento delle barriere comunicative sarà approvata al Senato entro due settimane”.


Autore:Fabio Miceli - Redazione Battaglie Sociali
Data: 18/05/2017 06:14:57
Italia: emergenza disabili non autosufficienti

Predisporre anche in Italia, come in Germania, un sistema di assicurazione per i quasi tre milioni di persone - disabili gravi, malati di Alzheimer, “grandi vecchi” – che vivono in condizioni di non autosufficienza: questa la richiesta conclusiva del seminario “Dalla non autosufficienza alla vita indipendente” tenutosi oggi a Roma per iniziativa della Associazione Luca Coscioni.


Autore:Maria Sole De Maio - Redazione Battaglie Sociali
Data: 14/08/2013 19:00:13
Il Nuovo ISEE potrebbe essere un boomerang

  Come si legge in una nota del Coordinamento Nazionale Famiglie di Disabili Gravi e Gravissimi, organizzazione che sta diffondendo le notizie sulla manifestazione, «la disabilità è uno dei contesti che verrà maggiormente colpito dall’applicazione del nuovo ISEE e da qui è partita la decisione di organizzare la protesta, nonostante la calura e le difficoltà inerenti la particolare condizione delle persone coinvolte, allo scopo di evitare un “colpo di mano estivo” da parte del Governo su tale materia».


Autore:Mariasole de Maio - Redazione Attualità
Data: 08/02/2013 16:47:27
Disabili. Nasce la figura dell'assistente sessuale e un sito: Lovegiver"Il problema maggiore è l'ignoranza: guardo spesso la tv, i disabili non si vedono mai come concorrenti nei quiz o negli spot. Sembra che un disabile non si lavi mai i denti o faccia cose normali, compariamo solo quando c'è Telethon o nelle pubblicità progresso...

Autore:Emilia Urso Anfuso
Data: 14/01/2013 14:00:43
INPS e pensioni ai disabili totali: non basta la 'marcia indietro' Chiedano scusaC’è una buona notizia ed una cattiva. La buona: l’Inps ha fatto marcia indietro sul provvedimento che ha tolto il sonno, come regalino di inizio d’anno, a migliaia di persone. Quello cioè, relativo alla circolare 149 del 28 Dicembre, che prevedeva che gli invalidi civili al 100% per poter continuare a percepire la pensione di invalidità, dovessero fare riferimento non più al solo reddito personale ma anche a quello dell’eventuale coniuge.

Autore:FISH Onlus - Redazione Cultura
Data: 29/10/2012 11:52:20
Nuove Tabelle di invalidità: il no della FISHLa Camera è chiamata ad esprimere il suo parere sullo schema di decreto che rivede le Tabelle usate per valutare l’invalidità civile. Verosimilmente la Commissione preposta convocherà in audizione anche la FISH. La Federazione ha analizzato il testo per le pesanti ripercussioni che può avere sulle condizioni di vita delle persone con disabilità.

Autore:Emilia Urso Anfuso
Data: 16/10/2012 13:53:00
Il Governo fa dietro front sui tagli ai disabili. Chi paga il procurato stress?Il governo fa dietro front sui tagli ai disabili e portatori di handicap, rispetto alcune misure che erano contenute nella cosiddetta “Legge di stabilità”. Nome poco appropriato, almeno alle orecchie dei cittadini, che vorrebbero trovare appunto, una qualche stabilità, e non ricordano che il titolo della Legge è solo il look rinnovato alla vecchia Legge finanziaria. Forse per chi governa, è meglio cambiare il titolo di una Legge e operare tagli aberranti nel nome della presa per i fondelli ai soliti cittadini comuni.

Autore:Emilia Urso Anfuso
Data: 14/10/2012 12:52:16
Legge 104: no al taglio del 50 per cento dei permessi retribuiti PETIZIONECome è ormai chiaro, il Welfare in Italia è ormai totalmente messo in mano alle famiglie. Lo stato sociale non esiste più. Le fasce deboli sono allo sbando ma non solo: ricevono costantemente nuovi attentati alle già pesanti precarie condizioni di vita Uno degli ultimi in ordine di tempo: in quella che oggi viene definita "Legge di stabilità" (ex Legge Finanziaria) appena approvata, c'è - oltre ad ulteriori odiosi tagli come nel caso del comparto Sanità pubblica ormai ridotto alla fame - un elemento che deve farci immediatamente reagire.

Autore:Redazione
Data: 08/07/2012 12:42:27
Diritti dei disabili: organizziamo una manifestazione nazionale!Con la petizione: "Legge 104: basta coi soprusi e con la negazione dei Diritti" ! si è chiesto - a centinaia di cittadini firmatari - di mettere la firma e la faccia per la risoluzione di un problema che sta divenendo di proporzioni enormi e sempre più gravi Ma firmare una petizione NON BASTA. E' necessario che tutta la popolazione italiana, prenda parte ad una grande manifestazione nazionale, attraverso la quale IMPORRE alle istituzioni che si smetta IMMEDIATAMENTE la persecuzione contro gli aventi diritto

Autore:Emilia Urso Anfuso
Data: 03/07/2012 18:10:29
Legge 104 ed invalidità: disperazione, vessazioni, negazione dei diritti umani“Il grado di civiltà di un popolo, si misura dal modo in cui tratta gli animali”. Questa è una dichiarazione di Ghandi. Il premio Nobel per la pace, aveva visto molto giusto, anche in questo caso. E da questa frase voglio partire su questa riflessione che con gli animali ha poco a che vedere, ma che – come vedremo – rende alcuni esseri umani meno rispettati degli stessi animali che vengono troppo spesso maltrattati.
Elenco Pagine
1 | 2
Login
Inserisci il tuo username e la tua password per loggarti.

Username:


Password:

Remember me:

Non sei ancora iscritto?
Diventa subito uno sComunicato!

Dimenticata la password?
Clicca qui

 
Iscrizione newsletter
Inserisci il tuo indirizzo email

Vuoi cancellarti?
Clicca qui
 
 
Search
Ricerca articolo
Ricerca
Dove
Da data
A Data:
Tipo ricerca:
Almeno una parola

Tutte le parole
 
 
Petizioni
Facciamo sentire la nostra voce
Dimettiamoci dalla carica di Cittadini Italiani

Cos'è uno Stato senza i cittadini? Nulla. Cosa sono i cittadini senza lo Stato? La risposta la conosciamo tutti, perchè lo Stato italiano palesemente, sta lasciando alla deriva la motivazione fondamentale della sua stessa esistenz



Data:10/08/2013
Categoria:Politica e Governo
Obbiettivo:50000 firme

LUDOPATIA: denunciamo lo Stato!

Oggi, dopo le sconcertanti reazioni di molti cittadini ai danni della dipendenza da gioco CREATA DALLO STATO e' giunto il momento di MUOVERSI: lo Stato ora deve PAGARE i danni che ha generato in milioni di famiglie.



Data:26/07/2013
Categoria:Politica e Governo
Obbiettivo:50000 firme

 
In Evidenza

ANZIANI, SFUGGIRE AL COLPO DI CALORE
Da Televideo
In breve
Data:25/07/2017 06:10:22
Consigli tanto ovvi quanto utili per sfuggire all'esaurimento da calore: 1ttersi all'ombra ai primi segni di malore per evitare che la temperatura continui a salire; 2dossare abiti di cotone o lino non aderenti e di colore chiaro; 3rtare cappelli a falde larghe; 4re molto,a piccoli sorsi,specie se l'urina ha un colore giallo intenso; 5 la sudorazione è abbondante bere acqua con sale(mezzo cucchiaino ogni bicchiere); 6iudere le finestre durante le ore calde e,se possibile, tenerle aperte di notte; 7n restare più di un quarto d'ora nella vasca con acqua calda; 8ilizzare i ventilatori; 9itare le soste in auto; 10vedere la posologia dei farmaci cardiovascolari o psicoattivi.


NUMERO BLU EMERGENZA IN MARE
Da Televideo
In breve
Data:25/07/2017 06:10:22
Al termine dell'estate 2016 la Guardia Costiera ha soccorso in mare oltre 3500 persone e 700 unità ed ha effettuato 50 mila controlli sulle imbarcazioni da diporto.

Anche quest'anno si incarica di controllare le coste italiane nell'ambito dell'Operazione Mare Sicuro.

Il numero blu 1530 gratuito e attivo su tutto il territorio nazionale mette in azione la Capitaneria di porto che raccoglie segnalazioni e è a disposizione di bagnanti,sub e diportisti in pericolo.Info www.guardiacostiera.it dove c'è una guida che contiene,tra l'altro, il Decalogo del bagnante: 1 non fare il bagno se non sei in perfette condizioni psicofisiche 2 anche se sei un buon nuotatore non forzare il tuo fisico;

ATTENTI AL FUOCO
Da Televideo
In breve
Data:25/07/2017 06:10:23
Segnala gli incendi al 1515 ,numero del Corpo Forestale dello Stato, gratuito e attivo da ogni tipo di telefono.

circondato dal fuoco,cerca una via di fuga sicura (corso d'acqua, strada), attraversa il fuoco passando dalla parte già bruciata, sdraiati a terra dove non c'è vegetazione,cospargiti di acqua o copriti di terra,respira con un panno bagnato sulla bocca; in spiaggia immergiti in acqua senza recuperare gli effetti personali; in casa non uscire se non sei certo che la via di fuga sia aperta,sigilla finestre e porte con panni bagnati e carta adesiva; in auto,richiama l'attenzione con clacson e fari e chiudi finestrini e sistema di ventilazione.www.corpoforestaledellostato.it

Autore: Editoriale del Direttore - Emilia Urso Anfuso
Data: 22/07/2017 15:20:20

No, non è affatto una fake news, e nemmeno allarmismo: la Capitale rischia di restare coi rubinetti dell'acqua corrente a secco. E se così fosse, sarebbe davvero una situaziobe aberrante, visto che peraltro, la notizia viene data solo ora, come se chi è a capo della regione Lazio - Zingaretti - o la Raggi, non ne sapessero nulla.


Autore: Inchiesta del Direttore - Emilia Urso Anfuso
Data: 21/07/2017 07:19:01

 Si è cercato in ogni modo di diffondere dati che facessero pensare a uno stato di epidemia, ma dall’altro, lo stesso ministero non poteva che evidenziare il “trend decrescente dei casi di morbillo”, come avete letto prima. Il decreto quindi, è immeritatamente “d’urgenza”, dal momento che non ci troviamo in presenza di un considerevole innalzamento del numero di casi di contagio, però dall’altro lato, è evidente come – anche attraverso un utilizzo controllato dei media – si sia deciso di far percepire uno stato epidemico a tutta la popolazione.

GERENZA: Gli Scomunicati - L'informazione per chi non ha paura e chi ne ha troppa - Plurisettimanale nazionale - Reg. Tribunale di Roma N° 3 del 21 Gennaio 2014
Testata ideata e diretta da Emilia Urso Anfuso. Note legali.  Per informazioni commerciali e per entrare in contatto con la redazione potete chiamare lo 06 92938726 (Tel. e Fax)