Sei nella sezione Chi siamo -> categoria: Contatti       
Contatti

Autore:La redazione
Data: 26/07/2013 14:03:45
Contatti

 Potete contattarci telefonicamente al numero +39 06 92938726 (Tel. e Fax)

Questi invece i riferimenti mail.
Per entrare in contatto con il direttore della testata: emilia.ursoanfuso@gliscomunicati.com
Per informazioni commerciali e per la pubblicità sugli gli sComunicati: info@gliscomunicati.com
Per segnalare notizie: redazione@gliscomunicati.com
Per informazioni e contatti generici: info@gliscomunicati.it
Per supporto tecnico: davide.aiello@gliscomunicati.com

Autore:Redazione
Data: 26/07/2013 13:56:07
Collabora con noi

 Chi sono i nostri procacciatori preferiti: persone di ambo i sessi, fortemente motivate, attive, che sappiano organizzare autonomamente il proprio lavoro, serie ed affidabili, che abbiano capacità dialettica e sappiano coinvolgere le persone per dedicare loro una soluzione pubblicitaria altamente personalizzata. Vieni a lavorare con con noi!

Elenco Pagine
1
Login
Inserisci il tuo username e la tua password per loggarti.

Username:


Password:

Remember me:

Non sei ancora iscritto?
Diventa subito uno sComunicato!

Dimenticata la password?
Clicca qui

 
Iscrizione newsletter
Inserisci il tuo indirizzo email

Vuoi cancellarti?
Clicca qui
 
 
Search
Ricerca articolo
Ricerca
Dove
Da data
A Data:
Tipo ricerca:
Almeno una parola

Tutte le parole
 
 
Petizioni
Facciamo sentire la nostra voce
Dimettiamoci dalla carica di Cittadini Italiani

Cos'è uno Stato senza i cittadini? Nulla. Cosa sono i cittadini senza lo Stato? La risposta la conosciamo tutti, perchè lo Stato italiano palesemente, sta lasciando alla deriva la motivazione fondamentale della sua stessa esistenz



Data:10/08/2013
Categoria:Politica e Governo
Obbiettivo:50000 firme

LUDOPATIA: denunciamo lo Stato!

Oggi, dopo le sconcertanti reazioni di molti cittadini ai danni della dipendenza da gioco CREATA DALLO STATO e' giunto il momento di MUOVERSI: lo Stato ora deve PAGARE i danni che ha generato in milioni di famiglie.



Data:26/07/2013
Categoria:Politica e Governo
Obbiettivo:50000 firme

 
In Evidenza

BELGIO, AUTO TENTA DI TRAVOLGERE PEDONI
Da Televideo
In breve
Data:23/03/2017 16:52:07
Sarebbe stato sventato un probabile attentato in Belgio, ad Anversa, secondo quanto riferito dai media belgi.

Una vettura, immatricolata in Francia, avrebbe cercato d'investire un gruppo di pedoni.

La polizia ha inseguito l' auto, che si è poi fermata in un parcheggio, e ha arrestato l'uomo alla guida.

E' un francese nato nel 1977.

E' risultato essere ubriaco.

Nel bagagliaio dell'auto sono state ritrovate armi bianche, un fucile e stupefacenti.

L'arrestato non era noto ai Servizi belgi né catalogato terrorista per i francesi.

Sarebbe invece legato al traffico di droga.


LIBIA, SI TEMONO MORTI IN NAUFRAGIO
Da Televideo
In breve
Data:23/03/2017 16:52:07
240 Si temono almeno 240 migranti morti in un doppio naufragio avvenuto davanti alle coste libiche.

Lo rende noto la portavoce di Proactiva Open Arms, ong spagnola, dopo il recupero questa mattina di cinque corpi.

Ogni gommone può contenere 120 persone, ma i trafficanti di uomini di solito li riempiono a dismisura e non si esclude che i due barconi possano avere avuto a bordo almeno 240 persone.

L'ong ha confermato ieri il doppio naufragio avvenuto a 21 km a nord di Sabrata.


AUSTRIA: STOP AI MIGRANTI DALL'ITALIA
Da Televideo
In breve
Data:23/03/2017 16:52:07
Austria contraria all'accoglienza di profughi e migranti dall'Italia.

Esiste una immigrazione illegale,non controllata,l'Austria ne è fortemente colpita, non può esserci alcuna via legale ulteriore per i richiedenti asilo Così le secche parole del ministro della Difesa Doskozil che auspica anche centri e procedure di asilo fuori Ue.

Il rapporto fra austriaci e italiani è 1 a 7, l'Austria riceve 36 mila richieste di asilo, (120 mila per l'Italia).

L'Austria è colpita il doppio, dice il ministro che rinforzerà i controlli.

Autore: Editoriale del Direttore - Emilia Urso Anfuso
Data: 20/03/2017 07:19:55
Politica e trasparenza del malaffare

Cosa può esistere di più grave dell’occultamento del malaffare in politica? Il suo esatto opposto: palesare qualsiasi azione contraria a un corretto uso della propria posizione politica.


articolo presente in Economia -> Finanza
Autore: Editoriale di Giuseppe Sandro Mela
Data: 21/03/2017 06:22:16
Ricchi: come stanno migrando

Secondo l’etica e la morale corrente essere ricchi è un peccato mortale, quasi che ciò che si ha sia stato rubato, come peraltro diceva il buon Marx: “la proprietà privata è un furto“.

GERENZA: Gli Scomunicati - L'informazione per chi non ha paura e chi ne ha troppa - Plurisettimanale nazionale - Reg. Tribunale di Roma N° 3 del 21 Gennaio 2014
Testata ideata e diretta da Emilia Urso Anfuso. Note legali.  Per informazioni commerciali e per entrare in contatto con la redazione potete chiamare lo 06 92938726 (Tel. e Fax)