Sei nella sezione Chi siamo -> categoria: Contatti       
Contatti

Autore:La redazione
Data: 26/07/2013 14:03:45
Contatti

 Potete contattarci telefonicamente al numero +39 06 92938726 (Tel. e Fax)

Questi invece i riferimenti mail.
Per entrare in contatto con il direttore della testata: emilia.ursoanfuso@gliscomunicati.com
Per informazioni commerciali e per la pubblicità sugli gli sComunicati: info@gliscomunicati.com
Per segnalare notizie: redazione@gliscomunicati.com
Per informazioni e contatti generici: info@gliscomunicati.it
Per supporto tecnico: davide.aiello@gliscomunicati.com

Autore:Redazione
Data: 26/07/2013 13:56:07
Collabora con noi

 Chi sono i nostri procacciatori preferiti: persone di ambo i sessi, fortemente motivate, attive, che sappiano organizzare autonomamente il proprio lavoro, serie ed affidabili, che abbiano capacità dialettica e sappiano coinvolgere le persone per dedicare loro una soluzione pubblicitaria altamente personalizzata. Vieni a lavorare con con noi!

Elenco Pagine
1
Login
Inserisci il tuo username e la tua password per loggarti.

Username:


Password:

Remember me:

Non sei ancora iscritto?
Diventa subito uno sComunicato!

Dimenticata la password?
Clicca qui

 
Iscrizione newsletter
Inserisci il tuo indirizzo email

Vuoi cancellarti?
Clicca qui
 
 
Search
Ricerca articolo
Ricerca
Dove
Da data
A Data:
Tipo ricerca:
Almeno una parola

Tutte le parole
 
 
Petizioni
Facciamo sentire la nostra voce
Dimettiamoci dalla carica di Cittadini Italiani

Cos'è uno Stato senza i cittadini? Nulla. Cosa sono i cittadini senza lo Stato? La risposta la conosciamo tutti, perchè lo Stato italiano palesemente, sta lasciando alla deriva la motivazione fondamentale della sua stessa esistenz



Data:10/08/2013
Categoria:Politica e Governo
Obbiettivo:50000 firme

LUDOPATIA: denunciamo lo Stato!

Oggi, dopo le sconcertanti reazioni di molti cittadini ai danni della dipendenza da gioco CREATA DALLO STATO e' giunto il momento di MUOVERSI: lo Stato ora deve PAGARE i danni che ha generato in milioni di famiglie.



Data:26/07/2013
Categoria:Politica e Governo
Obbiettivo:50000 firme

 
In Evidenza

LIBIA, ACCORDO CESSATE FUOCO VOTO SUBITO
Da Televideo
In breve
Data:25/07/2017 06:12:15
E Oggi il presidente del Consiglio presidenziale di Tripoli alrraj e il comandante dell'Esercito nazionale libico Haftar possono diventare simbolo per la riconciliazione e la pace.La dichiarazione congiunta è documento storico. Tra le decisioni concordate quella di indire elezioni per primavera 2018.

Così il presidente francese Macron al termine dell'incontro a Parigi sulla Libia, aggiungendo: Voglio ringraziare in particolare l'Italia, il mio amico Gentiloni che ha lavorato per il risultato di oggi.

Il premier libico alSarraj sarà domani a Roma e incontrerà il premier Gentiloni a Palazzo Chigi.


MIGRANTI, JUNCKER ANNUNCIA AIUTI ROMA
Da Televideo
In breve
Data:25/07/2017 06:12:15
A Per assicurare comunicazione costante tra Italia e Commissione Ue nell'estate e una rapida risposta operativa sui migranti abbiamo organizzato un 'gruppo di contatto permanente'.

Così in una lettera Juncker, presidente della Commissione Ue al premier Gentiloni. La Commissione Ue è pronta a mobilitare fondi di emergenza fino a 100 mln di euro per attuare la legge Minniti e misure per assicurare processi di rimpatrio più veloci, con l'impiego di 500 esperti dalle Guardie di frontiera.


MIGRANTI, SOCCORSO GOMMONE CON MORTI
Da Televideo
In breve
Data:25/07/2017 06:12:15
11 Soccorso un gommone davanti alle coste libiche, carico di uomini, donne e bambini.

A bordo sono stati trovati anche i corpi di 11 migranti.

Altri 167 sono stati recuperati dalla nave della Ong spagnola Proactiva Open Arms.L'imbarcazione era sul punto di naufragare.

Non c'è nessuno all'orizzonte.O li salviamo o moriranno, aveva twittato la ong.

Le operazioni di salvataggio sono state coordinate dalla Guardia Costiera.

A bordo di un'altra piccola imbarcazione c'erano altri 90 migranti, soccorsi dalla nave di Save The Children.


Autore: Editoriale del Direttore - Emilia Urso Anfuso
Data: 22/07/2017 15:20:20

No, non è affatto una fake news, e nemmeno allarmismo: la Capitale rischia di restare coi rubinetti dell'acqua corrente a secco. E se così fosse, sarebbe davvero una situaziobe aberrante, visto che peraltro, la notizia viene data solo ora, come se chi è a capo della regione Lazio - Zingaretti - o la Raggi, non ne sapessero nulla.


Autore: Inchiesta del Direttore - Emilia Urso Anfuso
Data: 21/07/2017 07:19:01

 Si è cercato in ogni modo di diffondere dati che facessero pensare a uno stato di epidemia, ma dall’altro, lo stesso ministero non poteva che evidenziare il “trend decrescente dei casi di morbillo”, come avete letto prima. Il decreto quindi, è immeritatamente “d’urgenza”, dal momento che non ci troviamo in presenza di un considerevole innalzamento del numero di casi di contagio, però dall’altro lato, è evidente come – anche attraverso un utilizzo controllato dei media – si sia deciso di far percepire uno stato epidemico a tutta la popolazione.

GERENZA: Gli Scomunicati - L'informazione per chi non ha paura e chi ne ha troppa - Plurisettimanale nazionale - Reg. Tribunale di Roma N° 3 del 21 Gennaio 2014
Testata ideata e diretta da Emilia Urso Anfuso. Note legali.  Per informazioni commerciali e per entrare in contatto con la redazione potete chiamare lo 06 92938726 (Tel. e Fax)