Sei nella sezione Mondo -> categoria: Politica Estera       
 Iraq, l' offensiva di Hawija spinge 14.000 persone a fuggire nei distretti circostant

Autore:Redazione Esteri
Data: 13/10/2017 06:52:13
 Iraq, l' offensiva di Hawija spinge 14.000 persone a fuggire nei distretti circostant

L’offensiva di Hawija ha costretto 14.000 persone a fuggire verso i distretti circostanti, nel governatorato di Kirkuk, dove arrivano in condizioni di estrema vulnerabilità e con urgente bisogno di assistenza. 


Autore:Angela Urso - Redazione Esteri
Data: 01/10/2017 07:37:48
Catalogna: file ai seggi. Cittadini pronti a votare il referendum

In centinaia hanno trascorso la notte nelle scuole e nei centri civici, per essere tra i primi a poter votare. La stampa locale riporta come alcuni attivisti indipendenti, per sorvegliare i seggi che aprono alle 09:00, vi abbiano passato l'intera nottata.


Autore:Neri Riondino - Redazione Esteri
Data: 24/09/2017 07:32:16
Corea del Nord: la Cina diminuisce le forniture di greggio

Alla fine, la Cina ha deciso di seguire le sanzioni ONU contro la Corea del Nord. e ha tagliato l'export di greggio verso la nazione capitanata dal giovane dittatore Kim Jong-un.


Autore:Angela Urso - Redazione Esteri
Data: 09/09/2017 07:21:50
Corea del Nord: si celebra il 69mo anniversario dalla fondazione e minaccia un nuovo test nucleare

#Kim Jong-un, il giovane dittatore nordcoreano che sta tendendo il mpndo intero col fiato sospeso a causa dei lanci di missili nucleari intercontinentali, secondo all'allarme diffuso da Seul, potrebbe lanciare . entro oggi -  un nuovo missile. 


Autore:Max Murro - Redazione Esteri
Data: 01/09/2017 07:44:50
USA: ordinata la chiusura di tre sedi consolari in Russia

Il Dipartimento di Stato americano ha ordinato la chiusura - da Sabato 2 Settembre - di tre sedi diplomatiche russe, tra cui la più importante:  il consolato della Russia a San Francisco.


Autore:Angela Urso - Redazione Esteri
Data: 13/08/2017 06:17:33
Libia: Haftar chiede 20 miliardi all'Europa per fermare il flusso di migranti

La Libia ha fatto una precisa richiesta all'Europa, che suona più o meno così: "Dateci 20 miliardi di euro e fermeremo il flusso di migranti dalla Libia".


Autore:Emanuele La Fonte - Redazione Esteri
Data: 09/08/2017 07:23:03
Corea del Nord: le minacce di Kim Jong-un stressano gli USA e la CIna

La Corea del Nord avrebbe realizzato un ordigno atomico miniaturizzato, che può essere montato su missili. Oltre ciò, secondo i servizi segreti statunitensi, il giovane dittatore Kim Jong-un, sarebbe in possesso di 60 ordigni atomici, che possono essere utilizzati per realizzare molte bombe atomiche miniaturizzate.


Autore:Carola De Blasi .- Redazione Esteri
Data: 08/08/2017 07:24:54
Macron e la pretesa di istituzionalizzare il ruolo di premier dame

Sì, è vero: Macron ne aveva parlato anche durante la sua campagna elettorale dichiarando: "Dobbiamo mettere fine a una forma di ipocrisia in un’intervista al canale Tf1 - bisogna dare uno status ufficiale alla première dame o al premier homme, insomma al partner del presidente”.


Autore:Maria R.Sahuquillo e Lucia Abellan - Redazione Est
Data: 22/07/2017 06:26:40
Orban contro Soros e Unione Europea

Il governo dell’ungherese Viktor Orban ha fatto un passo in piu’ nei suoi attacchi a George Soros. Questa volta ha intrapreso una campagna pubblicitaria contro l’immigrazione, incentrata sul multimilionario di origine ungherese, molto critico con il primo ministro Orban e le sue politiche.


Autore:Angela Urso - Redazione Esteri
Data: 10/07/2017 06:35:59
Turchia: in centinaia di migliaia protestano contro Erdogan

La protesta è partita a causa della condanna a 25 anni di reclusione contro Enis Berberoglu, un deputato che fa parte del Chp. La condanna è stata inflitta perchè, secondo il governo turco, Berberoglu avrebbe fornito informazioni riservate al quotidiano Cumhurriet, giornale di opposizione al governo.

Elenco Pagine
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16
Login
Inserisci il tuo username e la tua password per loggarti.

Username:


Password:

Remember me:

Non sei ancora iscritto?
Diventa subito uno sComunicato!

Dimenticata la password?
Clicca qui

 
Iscrizione newsletter
Inserisci il tuo indirizzo email

Vuoi cancellarti?
Clicca qui
 
 
Search
Ricerca articolo
Ricerca
Dove
Da data
A Data:
Tipo ricerca:
Almeno una parola

Tutte le parole
 
 
Petizioni
Facciamo sentire la nostra voce
Dimettiamoci dalla carica di Cittadini Italiani

Cos'è uno Stato senza i cittadini? Nulla. Cosa sono i cittadini senza lo Stato? La risposta la conosciamo tutti, perchè lo Stato italiano palesemente, sta lasciando alla deriva la motivazione fondamentale della sua stessa esistenz



Data:10/08/2013
Categoria:Politica e Governo
Obbiettivo:50000 firme

LUDOPATIA: denunciamo lo Stato!

Oggi, dopo le sconcertanti reazioni di molti cittadini ai danni della dipendenza da gioco CREATA DALLO STATO e' giunto il momento di MUOVERSI: lo Stato ora deve PAGARE i danni che ha generato in milioni di famiglie.



Data:26/07/2013
Categoria:Politica e Governo
Obbiettivo:50000 firme

 
In Evidenza

CATALOGNA,RE FELIPE:NO TENTATIVO SECESSIONE XXI VI,
Da Televideo
In breve
Data:20/10/2017 12:56:55
A La Catalogna è, e sarà, una parte essenziale della Spagna del secolo.

Lo ha detto il re spagnolo Felipe parlando ad una cerimonia a Oviedo davanti alle massime autorità Ue.

La Spagna farà fronte all'inaccettabile tentativo di secessione di una parte del suo territorio e lo risolverà con le sue legittime istituzioni democratiche, nel rispetto della Costituzione e dei valori e principi della democrazia parlamentare, ha assicurato il sovrano.

Non vogliamo rinunciare a ciò che abbiamo costruito insieme.


SEPARATISTI CATALANI FUGA BANCHE, VIA SOLDI CTTI
Da Televideo
In breve
Data:20/10/2017 12:56:56
A Le organizzazioni secessioniste catalane Omnium Cultural e Assemblea Nazionale catalana esortano i cittadini a ritirare denaro dalle 5 principali banche della regione.

tra cui Banco Sabadell e Caixabank,le prime a trasferire le sedi E' una prima azione pacifica contro gli arresti dei leader indipendentisti Cuixart e Sanchez.

La somma di piccoli gesti individuale può cambiare tutto, scrivono le organizzazioni.

E mentre oggi a Madrid un Consiglio dei Ministri straordinario avvierà le procedure per l'art.155e sospende l' autonomia catalana Guardia Civil fa accertamenti sul referendum al Centro catalano delle Telecomunicazioni

CATALOGNA,MADRIDOE: REGIONALI IN GENNAIO
Da Televideo
In breve
Data:20/10/2017 12:56:56
Il governo di Madrid e il Psoe hanno concordato che le elezioni regionali in Catalogna si terranno nel gennaio 2018. Lo ha annunciato la ex ministra della Cultura, Carmen Calvo, che guida la delegazione socialista che con l'esecutivo lavora alle decisioni che il Consiglio dei ministri prenderà domani, in applicazione dell'art.155 della Costituzione per commissariare la Catalogna. L'obiettivo di ripristinare tranquillità e democrazia in Catalogna si traduce nelle urne.

L'articolo 155 non ha funzione punitiva, spiega Calvo.


Autore: Il Direttore - Emilia Urso Anfuso
Data: 16/10/2017 07:08:09
Il caso Weinstein e l'insostenibile leggerezza sul criterio di abuso sessuale

Il mondo ora, scopre l’acqua calda. E ne fa un caso internazionale. Di più: sui social, famoso contenitore di ideologi senza idee e sociologi senza cognizione di causa, attizzano il fuoco sul tema “violenza e abuso sessuale”, generando una confusione senza pari tra il criterio di violenza sessuale e quello di libero scambio tra adulti.


Autore: Redazione Diritti Civili
Data: 12/10/2017 09:49:47
Violenza di genere: convegno a San Giovanni Teatino - 13 Ottobre 2017

“Violenza nero su bianco”. E’ il titolo del convegno che si terrà venerdì 13 ottobre alle ore 16.30 nella sala consiliare del Comune di San Giovanni Teatino in occasione dell’inaugurazione dello Sportello Antiviolenza.

GERENZA: Gli Scomunicati - L'informazione per chi non ha paura e chi ne ha troppa - Plurisettimanale nazionale - Reg. Tribunale di Roma N° 3 del 21 Gennaio 2014
Testata ideata e diretta da Emilia Urso Anfuso. Note legali.  Per informazioni commerciali e per entrare in contatto con la redazione potete chiamare lo 06 92938726 (Tel. e Fax)