Sei nella sezione Italia -> categoria: Cronaca       
Omicidio di Marco Vannini: pene più lievi per la famiglia Ciontoli

Autore:Carola De Blasi .- Redazione Cronaca
Data: 19/04/2018 07:27:45
Omicidio di Marco Vannini: pene più lievi per la famiglia Ciontoli

Ad Antonio Ciontoli la pena più alta, 14 anni, mentre per la figlia Martina - fidanzata di Marco Vannini - il fratello Federico e la moglie di Ciontoli, Maria Pezzillo, la condanna è a tre anni di carcere.


Autore:Angela Urso - Redazione Cronaca
Data: 19/04/2018 07:22:41
Matteo Messina Denaro: 21 arresti a Trapani

Mazara del Vallo: gli inquirenti sono riusciti a risalire a diverse tracce che portano a pizzini e passaggi di denaro. Sono tracce particolarmente importanti relative al superlatitante Matteo Messina Denaro, ricercato numero uno da anni. 


Autore:Angela Urso - Redazione Cronaca
Data: 15/04/2018 07:32:16
Uzzano: bimba di tre anni muore in un incidente. Grave la mamma

Un Sabato in famiglia si è trasformato in tragedia a Uzzano, in provincia di Pistoia, quando ieri sera - poco dopo le 20:30 - una bimba di tre anni e mezzo è morta mentre attraversava la strada coi genitori, per recarsi in casa di amici.


Autore:Redazione Cronaca
Data: 13/04/2018 06:26:16
Milano: scandalo Sanità

Ancora uno scandalo nella sanità in Lombardia, culminato con l'arresto di 6 persone nell'ambito di un nuovo filone d'inchiesta riguardante la fornitura di protesi ortopediche all'Istituto Ortopedico Gaetano Pini ed all'Istituto Ortopedico Galeazzi.


Autore:Redazione Cronaca
Data: 11/04/2018 07:13:28
Droga: venduta su un banchetto a Rogoredo (MI)

Ennesimo caso di degrado verificatosi a Regoredo, a Milano, dove alcune delinquenti avevano allestito un mercatino degli stupefacenti, mettendo in vendita eroina, cocaina, hashish, siringhe e flaconi di fisiologica.


Autore:Emanuele La Fonte - Redazione Cronaca
Data: 10/04/2018 07:43:35
Terremoto tra le Marche e l'Umbria di magnitudo 4.7

Una forte scossa di terremoto - di magnitudo 4.7 secondo l'Istituto Nazionale di Vulcanologia - si è verificata a Muccia, nella provincia di Macerata, alle 05:11


Autore:Angela Urso - Redazione Cronaca
Data: 10/04/2018 06:18:49
Vibo Valentia: esplode un'auto. Un morto e un ferito. Si pensa a una bomba

Limbadi, in provincia di Vibo Valentia: Matteo Vinci, 42 anni, è morto a causa di un’esplosione avvenuta all’interno della sua auto. Nell'auto c’era anche suo padre, Francesco Vinci, 70 anni, che ora è ricoverato in prognosi riservata all’ospedale di Vibo.


Autore:Susanna Invernizzi - Redazione Cronaca
Data: 08/04/2018 06:24:44
Modena: figlia vegana aggredisce la madre con un coltello 'Smetti di fare il ragù'!

"Se non la pianti di fare il ragù ti pianto un coltello nella pancia" sarebbero state queste le parole proferite dalla donna nei confronti della madre, al culmine di una delle tante discussioni in merito alle diverse abitudini alimentari, che ha portato la 47enne ad aggredire la mamma.


Autore:Max Murro - Redazione Cronaca
Data: 07/04/2018 07:11:13
Milano: vigile del fuoco muore durante le operazioni di spegnimento di un rogo in un capannone

L'incendio è divampato intorno alle ore 21:00, ma il tetto è crollato alle 23:00 circa. Immediati i tentativi di soccorso da parte dei colleghi, che sono però risultati vani.


Autore:Angela Urso - Redazione Cronaca
Data: 07/04/2018 06:55:53
Brescia: bimba di 4 anni muore per le complicanze di un'otite. Due ospedali rifiutano il ricovero

La piccola Nicole, 4 anni, è morta a seguito delle conseguenze di un'otite aggravatasi - con molta probabilità - a causa del fatto che due strutture sanitarie hanno respinto il suo ricovero.

Elenco Pagine
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17 | 18 | 19 | 20 | 21 | 22 | 23 | 24 | 25 | 26 | 27 | 28 | 29 | 30 | 31 | 32 | 33 | 34 | 35 | 36 | 37 | 38 | 39 | 40 | 41 | 42 | 43 | 44 | 45 | 46 | 47 | 48 | 49 | 50 | 51 | 52 | 53 | 54 | 55 | 56 | 57 | 58 | 59 | 60 | 61 | 62 | 63 | 64 | 65 | 66 | 67 | 68 | 69 | 70 | 71 | 72 | 73 | 74 | 75 | 76 | 77 | 78 | 79 | 80 | 81 | 82 | 83 | 84 | 85 | 86 | 87 | 88 | 89 | 90 | 91 | 92 | 93 | 94 | 95 | 96 | 97 | 98 | 99 | 100 | 101 | 102 | 103 | 104 | 105 | 106 | 107 | 108 | 109 | 110 | 111 | 112 | 113 | 114 | 115 | 116 | 117 | 118 | 119 | 120 | 121 | 122 | 123 | 124 | 125 | 126 | 127 | 128 | 129
Login
Inserisci il tuo username e la tua password per loggarti.

Username:


Password:

Remember me:

Non sei ancora iscritto?
Diventa subito uno sComunicato!

Dimenticata la password?
Clicca qui

 
Iscrizione newsletter
Inserisci il tuo indirizzo email

Vuoi cancellarti?
Clicca qui
 
 
Search
Ricerca articolo
Ricerca
Dove
Da data
A Data:
Tipo ricerca:
Almeno una parola

Tutte le parole
 
 
Petizioni
Facciamo sentire la nostra voce
Dimettiamoci dalla carica di Cittadini Italiani

Cos'è uno Stato senza i cittadini? Nulla. Cosa sono i cittadini senza lo Stato? La risposta la conosciamo tutti, perchè lo Stato italiano palesemente, sta lasciando alla deriva la motivazione fondamentale della sua stessa esistenz



Data:10/08/2013
Categoria:Politica e Governo
Obbiettivo:50000 firme

LUDOPATIA: denunciamo lo Stato!

Oggi, dopo le sconcertanti reazioni di molti cittadini ai danni della dipendenza da gioco CREATA DALLO STATO e' giunto il momento di MUOVERSI: lo Stato ora deve PAGARE i danni che ha generato in milioni di famiglie.



Data:26/07/2013
Categoria:Politica e Governo
Obbiettivo:50000 firme

 
In Evidenza

BARI, ARRESTI NEL CLAN CAPRIATI
Da Televideo
In breve
Data:18/04/2018 23:20:53
21 Operazione della Polizia di Stato che ha portato all'arresto di 21 persone ritenuti esponenti di spicco e gregari del clan Capriati, attivo nel Borgo Antico e in altri quartieri di Bari.

Gli arrestati devono rispondere di associazione per delinquere di stampo mafioso e associazione finalizzata al traffico di droga e ai furti e aggravate dal metodo mafioso.


LUCCA, TRE INDAGATI PER MINACCE AL PROF
Da Televideo
In breve
Data:18/04/2018 23:20:53
Tre studenti minorenni dell'Itc Carrara di Lucca sono indagati per bullismo e prepotenza ai danni di un docente di 64 anni ripreso mentre veniva minacciato e insultato in classe da uno di loro.

Uno dei tre ha cercato di costringere il prof a cambiare il brutto voto preso.Mi metta 6 e non mi faccia inc.... Lo ha offeso, lo ha minacciato, ha tentato di strappargli il registro e gli ha intimato di inginocchiarsi.

La scena è stata ripresa in un video, diffuso in rete e diventato virale.

Il preside della scuola ha presentao denuncia.

Il ragazzo protagonista dell'episodio ha poi chiesto scusa.

Domani il consiglio di classe deciderà i provevdimenti

PROF, TI SCIOLGO IN ACIDO I
Da Televideo
In breve
Data:18/04/2018 23:20:53
Te faccio scioglie in mezzo all'acido, te mando all'ospedale professore' Così un anno fa uno studente di una scuola di Velletri, alle porte di Roma, si rivolgeva alla propria insegnante.

L'episodio di bullismo è tornato alla ribalta ora, dopo che il video girato con uno smartphone e condiviso sui social ha riscosso tantissime visualizzazioni.

carabinieri hanno inviato un'informativa alla Procura.


Autore: Editoriale del Direttore - Emilia Urso Anfuso
Data: 14/04/2018 12:54:58
Conflitto mondiale: dai finti bombardamenti alla guerra finanziaria reale

Il ministro degli esteri russo, Serghej Lavrov dichiara: è tutta una montatura. Abbiamo prove inconfutabili. Queste notizie sono create ad arte, per generare una “campagna russofobica” e coinvolgere il continente europeo nel conflitto.


Autore: Editoriale del Direttore - Emilia Urso Anfuso
Data: 07/04/2018 06:47:11
Un farmaco gender gratuito in grado di bloccare la pubertà: siamo certi che sia la soluzione?

La Triptorelina è un farmaco che viene utilizzato nella cura del tumore alla prostata ma che è in grado di bloccare lo sviluppo puberale di un adolescente ed è una molecola sintetica che, se viene somministrata per un lungo periodo, inibisce gli ormoni che regolano le funzioni delle ovaie o dei testicoli.

GERENZA: Gli Scomunicati - L'informazione per chi non ha paura e chi ne ha troppa - Plurisettimanale nazionale - Reg. Tribunale di Roma N° 3 del 21 Gennaio 2014
Testata ideata e diretta da Emilia Urso Anfuso. Note legali.  Per informazioni commerciali e per entrare in contatto con la redazione potete chiamare lo 06 92938726 (Tel. e Fax)