Sei nella sezione Italia   -> Categoria:  Politica Italiana  
Elezioni: nessun programma politico affronta il tema della dipendenza dalle droghe

Elezioni: nessun programma politico affronta il tema della dipendenza dalle droghe
Autore: Ramella Nicol - Redazione Politica
Data: 12/02/2018 07:14:24

In Italia il fenomeno delle dipendenze è in rapido aumento, tanto che 1 giovane su 4 ha assunto droghe almeno una volta, eppure i partiti in corsa verso le elezioni di marzo non danno spazio a questo problema, ad eccezione della lotta all’azzardo che entra nei programmi di alcuni partiti.

Lo ha detto il presidente della Federazione Italiana delle Comunità Terapeutiche Lorenzo Squillace intervenuto a “Si può fare” su Radio24. “In Italia parliamo di oltre 20mila persone assistite” nei vari servizi e comunità, dice Squillace secondo cui il fenomeno delle dipendenze è molto più ampio: “il 25% dei ragazzi delle scuole medie ammette di avere assunto almeno una volta una sostanza illegale. Il 35% di questi dice di non sapere con precisione che cosa ha assunto”.

A questo, prosegue Squillace, si devono aggiungere anche “le dipendenze comportamentali, come quella da internet e dal gioco d’azzardo”. Quali sono le sostanze più usate? “Come emerge dalla relazione annuale al parlamento al di là di cannabis e cocaina abbiamo una recrudescenza dell’eroina e poi ci sono le nuove sostanze, le cosiddette smart drugs, le droghe intelligenti, le droghe sintetiche che hanno un appeal commerciale incredibile sui giovani”.

Il primo impegno dev’essere sul fronte normativo, infatti, spiega Squillace: “l’evoluzione delle droghe è praticamente mensile, ogni mese vengono censite droghe nuove. Mentre la legge sulle droghe che abbiamo in Italia risale al 1990. Il primo impegno che chiediamo è quindi quello di una nuova legge nazionale”. Secondo il presidente della Fict, che rappresenta in Italia 600 tra comunità e servizi, la politica dev’essere più attenta anche con la nomina di un referente politico: “il nuovo governo dovrebbe almeno nominare un referente. Noi non abbiamo un sottosegretario di riferimento da dieci anni”. Poi c’è il tema della prevenzione.

“Dieci anni fa è stata azzerato il fondo per la prevenzione” spiega Squillace a Radio 24: infatti “da dieci anni non facciamo più prevenzione. Anche nel senso di promuovere l’agio con dei percorsi educativi”. Ma c’è tra i partiti qualcuno che abbia maggiore sensibilità su questi temi? “Noi stiamo sollecitando le segreterie dei diversi partiti. Con poche eccezioni, la questione delle dipendenze ha uno spazio pari quasi a zero”. Unica eccezione forse “il gioco d’azzardo che compare nei programmi del M5S, del Pd e di Fratelli d’Italia. Ma in generale, nella lotta alle dipendenze, sembra che ci si trovi di fronte a una generale rassegnazione”.


L'articolo ha ricevuto 256 visualizzazioni


Cosa ne pensi?
Login
Inserisci il tuo username e la tua password per loggarti.
Username:


Password:

Remember me:

Non sei ancora iscritto?
Diventa subito uno sComunicato!

Dimenticata la password?
Clicca qui



aaaa

Per commentare l'articolo occorre essere loggati e rispettare la netiquette del sito.


Se sei registrato effettua il login dal box qui a sinistra.

Se ancora non sei registrato fallo cliccando qui
I commenti:

Commento 1)
La redazione ed il direttore hanno piacere di rispondere ai commenti dei nostri lettori. Facci sapere cosa ne pensi dell'articolo. La tua opinione è per noi importante.

Commento di: emilia.urso Ip:83.73.103.204 Voto: 7 Data 23/02/2018 08:10:55

Sei iscritto su Facebook, Twitter o G+?
Commenta e condividi l'articolo direttamente.

Login
Inserisci il tuo username e la tua password per loggarti.

Username:


Password:

Remember me:

Non sei ancora iscritto?
Diventa subito uno sComunicato!

Dimenticata la password?
Clicca qui

 
Iscrizione newsletter
Inserisci il tuo indirizzo email

Vuoi cancellarti?
Clicca qui
 
 
Search
Ricerca articolo
Ricerca
Dove
Da data
A Data:
Tipo ricerca:
Almeno una parola

Tutte le parole
 
 
Petizioni
Facciamo sentire la nostra voce
Dimettiamoci dalla carica di Cittadini Italiani

Cos'è uno Stato senza i cittadini? Nulla. Cosa sono i cittadini senza lo Stato? La risposta la conosciamo tutti, perchè lo Stato italiano palesemente, sta lasciando alla deriva la motivazione fondamentale della sua stessa esistenz



Data:10/08/2013
Categoria:Politica e Governo
Obbiettivo:50000 firme

LUDOPATIA: denunciamo lo Stato!

Oggi, dopo le sconcertanti reazioni di molti cittadini ai danni della dipendenza da gioco CREATA DALLO STATO e' giunto il momento di MUOVERSI: lo Stato ora deve PAGARE i danni che ha generato in milioni di famiglie.



Data:26/07/2013
Categoria:Politica e Governo
Obbiettivo:50000 firme

 
Correlati in Politica Italiana

Autore: Ramella Nicol - Redazione Politica
Data: 23/02/2018 07:16:15
Nicola Zingaretti: 'Io la carta per il dopo Renzi? Non è una questione di leadership'

"Se vogliamo riaccendere i motori di questo benedetto paese è inutile che ci fermiamo su schemini e filosofie"

Leggi l'articolo

Autore: Ramella Nicol - Redazione Politica
Data: 23/02/2018 07:03:22
Carofalo (Potere al Popolo): Minniti? Un intollerante che vuole fare la guerra ai poveri

"Ho attaccato Minniti rispetto alla questione di Macerata. È un intollerante ed è uno che vuole fare la guerra ai poveri"

Leggi l'articolo

Autore: Ramella Nicol - Redazione Politica
Data: 20/02/2018 06:34:46
Calenda: 'Non mi preparo a un governo tecnico

“No, no” non mi sto preparando ad un governo tecnico “Io mi sto preparando a continuare a lavorare”.

Leggi l'articolo

Autore: Ramella Nicol - Redazione Politica
Data: 17/02/2018 07:02:18
Caso De Luca: parla il direttore di Fanpage, Francesco Piccinini

“Piccinini lei è sotto indagine, lo sa? Induzione alla corruzione, come se lei fosse uno di quelli che andava a chiedere il pizzo!”

Leggi l'articolo
GERENZA: Gli Scomunicati - L'informazione per chi non ha paura e chi ne ha troppa - Plurisettimanale nazionale - Reg. Tribunale di Roma N° 3 del 21 Gennaio 2014
Testata ideata e diretta da Emilia Urso Anfuso. Note legali.  Per informazioni commerciali e per entrare in contatto con la redazione potete chiamare lo 06 92938726 (Tel. e Fax)