Sei nella sezione Battaglie Sociali   -> Categoria:  Infanzia  
Vaccini: il TAR del Lazio il 3 Ottobre decidera' sul ricorso presentato dal Codacons

Vaccini: il TAR del Lazio il 3 Ottobre decidera' sul ricorso presentato dal Codacons
Autore: Redazione Battaglie Sociali
Data: 10/09/2017 06:54:08

VACCINI: TAR LAZIO DECIDERA’ IL 3 OTTOBRE SU RICORSO CODACONS CONTRO IL DECRETO LORENZIN

ASSOCIAZIONE: FAMIGLIE TIRANO SOSPIRO DI SOLLIEVO, ANCHE TAR CONVALIDA AUTOCERTIFICAZIONE DEI GENITORI. LE FAMIGLIE POSSONO ANCORA ADERIRE AL RICORSO COLLETTIVO PROMOSSO DAL CODACONS

 

  

Il Tar del Lazio ha fissato al prossimo 3 ottobre la decisione sul ricorso promosso dal Codacons contro il decreto Lorenzin sull’obbligo vaccinale per le iscrizioni alle scuole.

Nello specifico l’associazione si era rivolta al Tar chiedendo misure cautelari monocratiche urgenti contro la circolare dell’1.9.2017 dei Ministeri della Salute e dell’Istruzione, nella parte in cui impone ai genitori l’obbligo della presentazione della documentazione vaccinale entro la data dell’11 settembre. Questo perché il termine perentorio sta causando caos e disagi alla popolazione, come attestano le lunghe file alle Asl, le difficoltà nelle prenotazioni e le posizioni critiche assunte dalle regioni Lombardia e Veneto.

Il Presidente della sezione terza quater del Tar (Leonardo Pasanisi) ha emesso poco fa un decreto col quale, “considerato che la circolare impugnata prevede che entro tale termine possa essere presentata una semplice dichiarazione sostitutiva e che la relativa documentazione debba, in tal caso, essere presentata entro il ben più ampio termine del 10 marco 2018 […] Fissa la trattazione collegiale in camera di consiglio del 3 ottobre 2017”.

Le famiglie tirano un sospiro di sollievo – afferma il presidente Carlo Rienzi –  Anche il Tar infatti ha ritenuto valido il sistema dell’autodichiarazione per rinviare l’obbligo della vaccinazione, e ciò è positivo perché consentirà alle famiglie di uscire fuori dal pantano creato dal decreto Lorenzin, varato con eccessiva fretta e senza tenere conto delle esigenze dei cittadini.  La battaglia del Codacons contro la legge sulle vaccinazioni prosegue, e il prossimo 3 ottobre il tribunale dovrà pronunciarsi su una serie di motivi di illegittimità che mettono a rischio l’impianto stesso del decreto”.

Intanto – fa sapere il Codacons – tutti i genitori contrari alle vaccinazioni obbligatorie imposte dalla nuova legge, possono aderire al ricorso collettivo seguendo le indicazioni riportate sul sito www.codacons.it


L'articolo ha ricevuto 336 visualizzazioni


Cosa ne pensi?
Login
Inserisci il tuo username e la tua password per loggarti.
Username:


Password:

Remember me:

Non sei ancora iscritto?
Diventa subito uno sComunicato!

Dimenticata la password?
Clicca qui



aaaa

Per commentare l'articolo occorre essere loggati e rispettare la netiquette del sito.


Se sei registrato effettua il login dal box qui a sinistra.

Se ancora non sei registrato fallo cliccando qui
I commenti:

Commento 1)
La redazione ed il direttore hanno piacere di rispondere ai commenti dei nostri lettori. Facci sapere cosa ne pensi dell'articolo. La tua opinione è per noi importante.

Commento di: emilia.urso Ip:83.73.103.204 Voto: 7 Data 22/09/2017 07:47:53

Sei iscritto su Facebook, Twitter o G+?
Commenta e condividi l'articolo direttamente.

Login
Inserisci il tuo username e la tua password per loggarti.

Username:


Password:

Remember me:

Non sei ancora iscritto?
Diventa subito uno sComunicato!

Dimenticata la password?
Clicca qui

 
Iscrizione newsletter
Inserisci il tuo indirizzo email

Vuoi cancellarti?
Clicca qui
 
 
Search
Ricerca articolo
Ricerca
Dove
Da data
A Data:
Tipo ricerca:
Almeno una parola

Tutte le parole
 
 
Petizioni
Facciamo sentire la nostra voce
Dimettiamoci dalla carica di Cittadini Italiani

Cos'è uno Stato senza i cittadini? Nulla. Cosa sono i cittadini senza lo Stato? La risposta la conosciamo tutti, perchè lo Stato italiano palesemente, sta lasciando alla deriva la motivazione fondamentale della sua stessa esistenz



Data:10/08/2013
Categoria:Politica e Governo
Obbiettivo:50000 firme

LUDOPATIA: denunciamo lo Stato!

Oggi, dopo le sconcertanti reazioni di molti cittadini ai danni della dipendenza da gioco CREATA DALLO STATO e' giunto il momento di MUOVERSI: lo Stato ora deve PAGARE i danni che ha generato in milioni di famiglie.



Data:26/07/2013
Categoria:Politica e Governo
Obbiettivo:50000 firme

 
Correlati in Infanzia

Autore: Alessia De Rubeis - Redazione Battaglie Sociali
Data: 09/09/2017 06:43:30
Cyberbullismo: al via la nuova campagna del MOIGE - #noicisiamo

Anche il mondo del calcio supporterà la Campagna: la Lega di Serie A durante la prossima giornata di campionato (9/10 settembre) scenderà in campo contro il cyberbullismo; la Lega B, con B Solidale per l'Infanzia, sarà accanto al MOIGE dal 3° al 9° turno del campionato, con le 77 partite, i 22 Club, le Aziende partner, i quotidiani sportivi e i licenziatari audiovisivi.​

Leggi l'articolo

Autore: Fabio Miceli - Redazione Battaglie Sociali
Data: 02/09/2017 07:38:38
Minori stranieri non accompagnati: Telefono Azzurro indica la strada da percorrere

I MSNA - Minosri Stranieri Non Accomapgnati - segnalati al 116 000 provengono da Nigeria (29%), Guinea (16%), Eritrea (13%). Il 45% è di sesso femminile, nel 81% dei casi hanno tra 15 e 17 anni

Leggi l'articolo

Autore: Fabio Miceli - Redazione Battaglie Sociali
Data: 25/08/2017 07:37:58
Amatrice e i bisogni disattesi dei bambini: appello di Telefono Azzurro

TELEFONO AZZURRO continua a raccogliere le preoccupazioni dei bambini e delle loro famiglie. Hanno bisogno di ascolto e di supporto, vedono solo camion e macerie, mentre loro tutti hanno bisogno di case, scuole sicure, spazi di aggregazione e campo gioco, vedere rinascere il loro paese, percorrere le strade e riaprire i negozi....una vita normale che sta diventando per loro un sogno, più che un bisogno...

Leggi l'articolo

Autore: Redazione Battaglie Sociali
Data: 09/07/2017 06:07:38
Binbi dimenticati in auto: il NO del Codacons

Altro caso di una bambina dimenticata in auto nel milanese; la piccola, di un anno, è rimasta per ben tre ore chiusa nell'abitoria all'interno del parcheggio della stazione della metropolitana di Bisceglie.

Leggi l'articolo
GERENZA: Gli Scomunicati - L'informazione per chi non ha paura e chi ne ha troppa - Plurisettimanale nazionale - Reg. Tribunale di Roma N° 3 del 21 Gennaio 2014
Testata ideata e diretta da Emilia Urso Anfuso. Note legali.  Per informazioni commerciali e per entrare in contatto con la redazione potete chiamare lo 06 92938726 (Tel. e Fax)