Sei nella sezione Italia   -> Categoria:  Attualita  
Pennichella estiva: quella perfetta dura 20 minuti

Pennichella estiva: quella perfetta dura 20 minuti
Autore: Alessandro Conte - Redazione Attualita'
Data: 10/08/2017 06:39:05

Uno studio scientifico ha spiegato che il riposino ideale è di 20 minuti. E a migliorare la qualità del sonno anche una corretta idratazione

 

Chi in estate non cede al fascino della pennichella pomeridiana? Secondo quanto spiega il magazine In a Bottle (www.inabottle.it),  i ricercatori dell'American College of Cardiology hanno condotto uno studio sulle abitudini delle persone, analizzando il collegamento tra la lunghezza dei riposini pomeridiani e il loro stato di salute. La ricerca ha analizzato un campione di 300mila persone in tutto il mondo, dividendole tra chi dorme per lungo tempo, chi si riposa solo per qualche minuto e chi si ferma mai. E i risultati sono sorprendenti!

 

Per i dormiglioni rischio colesterolo alto e diabete di tipo 2

 

Secondo quanto scoperto dal team del dottor Tomohide, nelle persone che dormono per più di 40 minuti nel corso del pomeriggio si è riscontrato un aumento del rischio di incorrere in colesteroloaltopressione alta e aumento di massa grassa intorno alla vita. In particolare, poi, quelli che dormono per più di 90 minuti hanno il 50% in più di possibilità di contrarre il diabete di tipo 2.

Questo non significa, in assoluto, che fare una pennica al pomeriggio faccia male. Anzi. I ricercatori hanno dimostrato che anche dormire troppo poco e accumulare stanchezza durante la giornata può essere dannoso per l'organismo e aumentare, anche in questo caso, il rischio di sviluppare sindrome metabolica.


La durata ideale? 20 minuti per svegliarsi tonificati e rinvigoriti

 

Come spesso succede, la soluzione ideale è quella intermedia. Sempre secondo lo studio, i soggetti che si accontentavano di meno di 40 minuti di riposo non hanno mostrato rischi come invece accaduto agli altri, anzi. In alcuni casi è emerso anche un miglioramento delle condizioni generali, specie nelle persone che dormivano meno di mezz'ora.

 

Un riposino ogni tanto è necessario per ricaricarsi. Per recuperare le energie, hanno rilevato gli esperti, sarebbe ideale dormire per circa 20 minuti, in modo da consentire al cervello di staccare la spina e al corpo di rilassarsi per poi svegliarsi tonificati, rinvigoriti e senza incorrere in nessun rischio per l'organismo.


Bere acqua prima di dormire favorisce l’equilibrio psico-fisico

 

Il sonno è il mezzo più importante per consentire all’organismo di rigenerarsi. Una corretta idratazione durante le ore notturne favorisce uno stato di benessere importante per l’organismo, attivo anche quando noi dormiamo. Approfondite ricerche della McGill University di Montreal sottolineano come prevenire la disidratazione durante la notte, mentre uno studio pubblicato sul Behavioral Medicine Journal, dimostra l’importanza del giusto apporto idrico per l’equilibrio psico-fisico.


L'articolo ha ricevuto 384 visualizzazioni


Cosa ne pensi?
Login
Inserisci il tuo username e la tua password per loggarti.
Username:


Password:

Remember me:

Non sei ancora iscritto?
Diventa subito uno sComunicato!

Dimenticata la password?
Clicca qui



aaaa

Per commentare l'articolo occorre essere loggati e rispettare la netiquette del sito.


Se sei registrato effettua il login dal box qui a sinistra.

Se ancora non sei registrato fallo cliccando qui
I commenti:

Commento 1)
La redazione ed il direttore hanno piacere di rispondere ai commenti dei nostri lettori. Facci sapere cosa ne pensi dell'articolo. La tua opinione è per noi importante.

Commento di: emilia.urso Ip:83.73.103.204 Voto: 7 Data 20/10/2017 17:43:13

Sei iscritto su Facebook, Twitter o G+?
Commenta e condividi l'articolo direttamente.

Login
Inserisci il tuo username e la tua password per loggarti.

Username:


Password:

Remember me:

Non sei ancora iscritto?
Diventa subito uno sComunicato!

Dimenticata la password?
Clicca qui

 
Iscrizione newsletter
Inserisci il tuo indirizzo email

Vuoi cancellarti?
Clicca qui
 
 
Search
Ricerca articolo
Ricerca
Dove
Da data
A Data:
Tipo ricerca:
Almeno una parola

Tutte le parole
 
 
Petizioni
Facciamo sentire la nostra voce
Dimettiamoci dalla carica di Cittadini Italiani

Cos'è uno Stato senza i cittadini? Nulla. Cosa sono i cittadini senza lo Stato? La risposta la conosciamo tutti, perchè lo Stato italiano palesemente, sta lasciando alla deriva la motivazione fondamentale della sua stessa esistenz



Data:10/08/2013
Categoria:Politica e Governo
Obbiettivo:50000 firme

LUDOPATIA: denunciamo lo Stato!

Oggi, dopo le sconcertanti reazioni di molti cittadini ai danni della dipendenza da gioco CREATA DALLO STATO e' giunto il momento di MUOVERSI: lo Stato ora deve PAGARE i danni che ha generato in milioni di famiglie.



Data:26/07/2013
Categoria:Politica e Governo
Obbiettivo:50000 firme

 
Correlati in Attualita

Autore: Redazione Attualita'
Data: 20/10/2017 07:34:45
Enel: come contattare il servizio di emergenza

in alcuni casi, può accadere di subire guasti o blocchi nella fornitura dei servizi erogati in abbonamento. Effettivamente, col passare degli anni sono episodi che accadono con sempre minor  frequenza, però accadono.

Leggi l'articolo

Autore: Primo Mastrantoni - Redazione Attualita'
Data: 19/10/2017 06:15:59
Alitalia: quanto costa ai contribuenti?

Una storia senza fine questa dell'Alitalia, soprattutto un pozzo senza fine dove vanno a finire i soldi del contribuente. 

Leggi l'articolo

Autore: Luca De Rossi - Redazione Attualita'
Data: 17/10/2017 07:53:12
WiFi: gruppo di ricercatori svela come qualsiasi rete possa essere violata

Il sistema WiFi è quello maggiormente utilizzato a livello planetario per le connessioni internet. Ma ecco arrivare la notizia bomba: un gruppo di ricercatori ha annunciato di aver trovato una lunga serie di bug alla sicurezza all'interno del protocollo di crittografia, il WPA2, che serve a proteggere la trasmissione dei dati delle reti WiFi.

Leggi l'articolo

Autore: Redazione Attualita'
Data: 16/10/2017 06:36:54
Voli in aereo e bagagli danneggiati: come ottenere il risarcimento

Quando si viaggia in aereo, ovviamente si porta con sé il bagaglio, che – a parte quelli di piccola taglia che sono trasportabili fino a dentro la cabina – viene caricato nel vano bagagli dell’aereo. Ma se il bagaglio viene danneggiato, come chiedere il risarcimento? Scoprilo in questo articolo!

Leggi l'articolo
GERENZA: Gli Scomunicati - L'informazione per chi non ha paura e chi ne ha troppa - Plurisettimanale nazionale - Reg. Tribunale di Roma N° 3 del 21 Gennaio 2014
Testata ideata e diretta da Emilia Urso Anfuso. Note legali.  Per informazioni commerciali e per entrare in contatto con la redazione potete chiamare lo 06 92938726 (Tel. e Fax)