Sei nella sezione Italia   -> Categoria:  Attualita  
Italia: una nazione di impiegati e pensionati

Italia: una nazione di impiegati e pensionati
Autore: Chiara Farigu - Redazione Attualita'
Data: 18/05/2017 06:19:39

Nuova istantanea dell’Istat sulla condizione socio-economica del nostro Paese. Nessuna novità, semmai una conferma della drammaticità in cui versa la stragrande maggioranza delle famiglie italiane.

Paese di pensionati e impiegati con sette giovani su dieci ancora sotto il tetto di mamma e papà: questo, in sintesi, mette in luce il Rapporto Annuale dell’Istituto di Statistica.

E classi sociali sull’orlo del precipizio. Suddivise, nel Rapporto, in nove gruppi (e relativi sottogruppi) in base al reddito, al titolo di studio e alla cittadinanza, per avere un quadro più preciso ed esaustivo rispetto ai precedenti rilevamenti .

Su un totale di 25.775 famiglie analizzate, il gruppo più numeroso di 5.852 è costituito da operai in pensione che corrispondono a 10.500 persone circa (2 per famiglia). A questo segue l’altro gruppo formato di 4.582 costituito da impiegati, formato però da un numero più considerevole di persone, 12.200.

E qui la 1^ differenza salariale: di reddito medio il 1°, benestanti il 2°. La disparità dell’assegno pensionistico fa decisamente la differenza tra l’attività svolta ed il titolo di studio conseguito.

Tra le fasce meno abbienti, la maglia nera va alle famiglie straniere e a quelle numerose. Sono loro, sostiene l’Istat a risentire maggiormente della crisi. Preoccupante, o meglio, drammatico il quadro giovanile: 7 su 10 vivono, loro malgrado, sotto il tetto dei genitori.

E non certo perché bisognosi di rassicurazioni o, peggio ancora, perché dei choosy in attesa che la grande occasione bussi alla porta di casa.

La fuga dei cervelli, ma non solo, parla chiaro: circa 100mila giovani ogni vanno all’estero in cerca di quelle opportunità che dentro i confini non trovano e/o quando si trovano sono decisamente insufficienti per ottenere quell’autonomia che consenta di spiccare il volo. Un cane che si morde la coda e che di Rapporto in Rapporto viene tristemente confermato

Chiara Farigu


L'articolo ha ricevuto 368 visualizzazioni


Cosa ne pensi?
Login
Inserisci il tuo username e la tua password per loggarti.
Username:


Password:

Remember me:

Non sei ancora iscritto?
Diventa subito uno sComunicato!

Dimenticata la password?
Clicca qui



aaaa

Per commentare l'articolo occorre essere loggati e rispettare la netiquette del sito.


Se sei registrato effettua il login dal box qui a sinistra.

Se ancora non sei registrato fallo cliccando qui
I commenti:

Commento 1)
La redazione ed il direttore hanno piacere di rispondere ai commenti dei nostri lettori. Facci sapere cosa ne pensi dell'articolo. La tua opinione è per noi importante.

Commento di: emilia.urso Ip:83.73.103.204 Voto: 7 Data 24/05/2017 09:56:06

Sei iscritto su Facebook, Twitter o G+?
Commenta e condividi l'articolo direttamente.

Login
Inserisci il tuo username e la tua password per loggarti.

Username:


Password:

Remember me:

Non sei ancora iscritto?
Diventa subito uno sComunicato!

Dimenticata la password?
Clicca qui

 
Iscrizione newsletter
Inserisci il tuo indirizzo email

Vuoi cancellarti?
Clicca qui
 
 
Search
Ricerca articolo
Ricerca
Dove
Da data
A Data:
Tipo ricerca:
Almeno una parola

Tutte le parole
 
 
Petizioni
Facciamo sentire la nostra voce
Dimettiamoci dalla carica di Cittadini Italiani

Cos'è uno Stato senza i cittadini? Nulla. Cosa sono i cittadini senza lo Stato? La risposta la conosciamo tutti, perchè lo Stato italiano palesemente, sta lasciando alla deriva la motivazione fondamentale della sua stessa esistenz



Data:10/08/2013
Categoria:Politica e Governo
Obbiettivo:50000 firme

LUDOPATIA: denunciamo lo Stato!

Oggi, dopo le sconcertanti reazioni di molti cittadini ai danni della dipendenza da gioco CREATA DALLO STATO e' giunto il momento di MUOVERSI: lo Stato ora deve PAGARE i danni che ha generato in milioni di famiglie.



Data:26/07/2013
Categoria:Politica e Governo
Obbiettivo:50000 firme

 
Correlati in Attualita

Autore: Isabella Stucchi - Redazione Attualit?
Data: 23/05/2017 07:32:38
Keesy: nasce a Firenze il primo servizio al mondo di accoglienza turistica 2.0

Il fenomeno dell’home sharing è quadruplicato dopo l’Expo di Milano e, ad oggi, l’Italia è il terzo paese al mondo per giro d’affari dopo Francia e Stati Uniti. Nel nuovo e dinamico contesto della sharing economy, gli affitti a breve termine rappresentano quindi una grande opportunità.

Leggi l'articolo

Autore: L'angolo della satira - Claudio Biagi
Data: 22/05/2017 07:36:19
Il caos monumentale

In Italia un gruppo di facinorosi boys scouts capitanati da un adolescente toscano proveniente dalla Leopolda si sarebbero introdotti di notte nel cimitero monumentale del Verano al grido di "Rottamiamoli tutti" spaccando tutte le tombe senza croce democristiana che incontravano.

Leggi l'articolo

Autore: Redazione Atualita'
Data: 22/05/2017 07:01:53
Gioco d' azzardo: il 40% sono giovanissimi

Il Reparto di epidemiologia e ricerca sui servizi sanitari dell'Istituto di fisiologia clinica del Consiglio nazionale delle ricerche di Pisa (Ifc-Cnr), coordinato da Sabrina Molinaro, ha rilevato tramite il progetto ESPADItalia i dati relativi alla diffusione del gioco d'azzardo fra gli studenti tra i 15 e i 19 anni nel 2016

Leggi l'articolo

Autore: Primo Mastrantoni - Redazione Attualita'
Data: 22/05/2017 07:57:00
Rifiuti: chi ha paura degli inceneritori?

Diossina. E' questa il nome che torna alla mente quando si parla di inceneritori-termovalorizzatori. La diossina ricorda l'incidente di un impianto chimico che provocò la fuoriuscita di quantità notevoli di diossina.

Leggi l'articolo
GERENZA: Gli Scomunicati - L'informazione per chi non ha paura e chi ne ha troppa - Plurisettimanale nazionale - Reg. Tribunale di Roma N° 3 del 21 Gennaio 2014
Testata ideata e diretta da Emilia Urso Anfuso. Note legali.  Per informazioni commerciali e per entrare in contatto con la redazione potete chiamare lo 06 92938726 (Tel. e Fax)