Sei nella sezione Cultura   -> Categoria:  Teatro  
Roma, Teatro Ghione: Aulularia: L 'Avaro di Plauto - Dal 21 AL 26 Marzo 2017

Roma, Teatro Ghione: Aulularia: L 'Avaro di Plauto - Dal 21 AL 26 Marzo 2017
Autore: Daniela Bendoni - Redazione Cultura
Data: 19/03/2017 08:53:38

 

DAL 21 AL 26 MARZO

 

Aulularia: L’Avaro di Plauto

di Tito Maccio Plauto

traduzione e adattamento di Michele Di Martino

con Edoardo Siravo

Stefano Masala, Martino D’Amico, Lucio Ciotolo, Gabriella Casali, Enzo D’Arco, Francesco Maccarinelli

Regia Nando Sesso

E’ la vivacità drammatica, unita all’essenzialità dello svolgimento, a caratterizzare l’”Aulularia”, vale a dire la commedia della pentola d’oro, (aulula, pentolina ed aurum, oro, sono i termini di cui è composto il titolo originale): dominante è la figura dell’avaro, interpretato da Edoardo Siravo, certamente uno dei personaggi più riusciti di Plauto e più imitati nei tratti caricaturali, preso a modello, tra gli altri, da Shakespeare e Moliere. Con la sua maniacale ossessione l’avaro dà vita a tutta la vicenda, mentre la beffa ordita dal servo alla fine si ricompone e lo stesso protagonista, rinsavito dalla sua funesta “malattia”, congeda gli spettatori con un invito ad essere generosi e a non scherzare mai con l’avarizia.

La commedia diretta da Nando Sessa ed intitolata “L’avaro di Plauto” per rendere omaggio al genio di Sarsina, è sostenuta da ritmi incalzanti, con il gusto per il “botta e risposta”, per battute sapide e frizzanti che rendono più divertenti i sottintesi dei dialoghi.

Alla stimolante “sensualità” lessicale plautina, al gusto per i doppi sensi, i giochi di parole e gli equivoci, cerca di intonarsi la traduzione e l’adattamento di Michele Di Martino, con una significativa e singolare scelta di frasi e parole dell’originale latino, recitate dagli attori e scandite in metrica nelle parti cantate: sarà pure questo latine loqui, parlare in lingua latina, un modo per rivivere, ancora oggi, la grandezza del mondo classico, per risalire il fiume dei segni che ci arriva dalla civiltà di cui siamo eredi diretti.

 Orari spettacoli: dal martedì al sabato ore 21.00 – domenica ore 17.00

Tutta la programmazione sarà accessibile anche a spettatori non vedenti e sordi che, grazie al Ghione, possono da alcuni anni, vivere l'esperienza del teatro

Replica per spettatori non vedenti o ipovedenti 26 marzo

info: Teatro Ghione, via delle Fornaci 37, 00165 Roma

tel. 06 6372294 – 06 39670340, fax 06 39367910 – info@teatroghione.it

Direzione artistica: Roberta Blasi

Marketing e comunicazione: Moreno Sangermano moreno.sangermano@teatroghione.it


L'articolo ha ricevuto 576 visualizzazioni


Cosa ne pensi?
Login
Inserisci il tuo username e la tua password per loggarti.
Username:


Password:

Remember me:

Non sei ancora iscritto?
Diventa subito uno sComunicato!

Dimenticata la password?
Clicca qui



aaaa

Per commentare l'articolo occorre essere loggati e rispettare la netiquette del sito.


Se sei registrato effettua il login dal box qui a sinistra.

Se ancora non sei registrato fallo cliccando qui
I commenti:

Commento 1)
La redazione ed il direttore hanno piacere di rispondere ai commenti dei nostri lettori. Facci sapere cosa ne pensi dell'articolo. La tua opinione è per noi importante.

Commento di: emilia.urso Ip:83.73.103.204 Voto: 7 Data 25/04/2017 00:57:24

Sei iscritto su Facebook, Twitter o G+?
Commenta e condividi l'articolo direttamente.

Login
Inserisci il tuo username e la tua password per loggarti.

Username:


Password:

Remember me:

Non sei ancora iscritto?
Diventa subito uno sComunicato!

Dimenticata la password?
Clicca qui

 
Iscrizione newsletter
Inserisci il tuo indirizzo email

Vuoi cancellarti?
Clicca qui
 
 
Search
Ricerca articolo
Ricerca
Dove
Da data
A Data:
Tipo ricerca:
Almeno una parola

Tutte le parole
 
 
Petizioni
Facciamo sentire la nostra voce
Dimettiamoci dalla carica di Cittadini Italiani

Cos'è uno Stato senza i cittadini? Nulla. Cosa sono i cittadini senza lo Stato? La risposta la conosciamo tutti, perchè lo Stato italiano palesemente, sta lasciando alla deriva la motivazione fondamentale della sua stessa esistenz



Data:10/08/2013
Categoria:Politica e Governo
Obbiettivo:50000 firme

LUDOPATIA: denunciamo lo Stato!

Oggi, dopo le sconcertanti reazioni di molti cittadini ai danni della dipendenza da gioco CREATA DALLO STATO e' giunto il momento di MUOVERSI: lo Stato ora deve PAGARE i danni che ha generato in milioni di famiglie.



Data:26/07/2013
Categoria:Politica e Governo
Obbiettivo:50000 firme

 
Correlati in Teatro

Autore: Maya Amenduni - Redazione Cultura
Data: 24/04/2017 07:34:07
Roma, Teatro dei Conciatori: 'La famiglia Rembrandt sconfitta dai tulipani' - dal 25 al 30 Aprile

Dopo un inizio di carriera folgorante, Rembrandt, nella seconda metà della sua vita, conobbe un tristissimo declino economico, oltre che una serie di lutti personali. Queste tristi vicissitudini lo costrinsero dapprima ad abbandonare la splendida casa dove aveva a lungo alloggiato, nell’elegante quartiere ebraico di Amsterdam

Leggi l'articolo

Autore: Redazione Cultura
Data: 19/04/2017 07:18:09
Roma, Teatro Vascello: 'I ragazzi del cavalcavia' - dal 20 al 23 Aprile 2017

Uno spettacolo scritto e diretto da Erika Z. Galli e Martina Ruggeri, già vincitrici del Premio Hystrio per le Scritture di scena 2014, I ragazzi del cavalcavia è ispirato ai fatti di cronaca avvenuti a Tortona venti anni fa quando i fratelli Furlan, lanciando un sasso dal Cavalcavia della Cavallosa, colpirono un'auto in corsa uccidendo Maria Letizia Berdini.

Leggi l'articolo

Autore: Recensione della nostra inviata Susanna Schivardi
Data: 12/04/2017 07:12:21
Recensione: Rosy D' Altavilla - l' amore oltre il tempo - Bottega degli Artisti

Si muove sul palcoscenico come un gatto tra i gomitoli di lana, si contorce nella pena d’amore, si commuove facendo piangere il pubblico, senza sconfinare mai nel patetismo, indorata dalla melodia partenopea, la malinconia napoletana che inneggia all’amore eterno...

Leggi l'articolo

Autore: Redazione Cultura
Data: 11/04/2017 08:15:35
Milano, Teatro alla Scala: weekend di bel canto

Due storie commoventi di donne ingiustamente accusate ma con finali opposti: la regina Anna Bolena accetta drammaticamente il patibolo, mentre l'uccello scippatore scagiona in extremis la giovane serva Ninetta terminando l'opera di Rossini con un brillante lieto fine.

Leggi l'articolo
GERENZA: Gli Scomunicati - L'informazione per chi non ha paura e chi ne ha troppa - Plurisettimanale nazionale - Reg. Tribunale di Roma N° 3 del 21 Gennaio 2014
Testata ideata e diretta da Emilia Urso Anfuso. Note legali.  Per informazioni commerciali e per entrare in contatto con la redazione potete chiamare lo 06 92938726 (Tel. e Fax)