Le campagne test prodotto indette dagli sComunicati

Gli sComunicati da l'opportunità ai nostri lettori di testare
dei prodotti messi a disposizione delle aziende.
Per partecipare ed essere scelti come tester occorre
essere iscritti come utenti.
Ecco l'elenco delle campagne.


Login
Inserisci il tuo username e la tua password per loggarti.

Username:


Password:

Remember me:

Non sei ancora iscritto?
Diventa subito uno sComunicato!

Dimenticata la password?
Clicca qui

 
Iscrizione newsletter
Inserisci il tuo indirizzo email

Vuoi cancellarti?
Clicca qui
 
 
Search
Ricerca articolo
Ricerca
Dove
Da data
A Data:
Tipo ricerca:
Almeno una parola

Tutte le parole
 
 
Petizioni
Facciamo sentire la nostra voce
Dimettiamoci dalla carica di Cittadini Italiani

Cos'è uno Stato senza i cittadini? Nulla. Cosa sono i cittadini senza lo Stato? La risposta la conosciamo tutti, perchè lo Stato italiano palesemente, sta lasciando alla deriva la motivazione fondamentale della sua stessa esistenz



Data:10/08/2013
Categoria:Politica e Governo
Obbiettivo:50000 firme

LUDOPATIA: denunciamo lo Stato!

Oggi, dopo le sconcertanti reazioni di molti cittadini ai danni della dipendenza da gioco CREATA DALLO STATO e' giunto il momento di MUOVERSI: lo Stato ora deve PAGARE i danni che ha generato in milioni di famiglie.



Data:26/07/2013
Categoria:Politica e Governo
Obbiettivo:50000 firme

 
In Evidenza

articolo presente in Italia -> Attualita
Autore: Redazione Attualita'
Data: 22/06/2017 06:25:38
Free Mobile: quando arrivera' in Italia?

  il fatto che i due operatori si siano fusi in uno solo, ha generato la liberazione di frequenze e antenne, che sono subito state prese in considerazione dall’operatore telefonico francese Iliad, terza azienda di telecomunicazioni francese, e proprietaria di Free Mobile, che in Francia ha sbaragliato le concorrenti, grazie alle tariffe a basso costo che è in grado di proporre ai clienti.

Leggi l'articolo

Autore: Inchiesta del Direttore - Emilia Urso Anfuso
Data: 19/06/2017 11:04:08
Inchiesta - Vaccinopoli: cronache di uno scandalo annunciato

Quale sarebbe la ragione a monte della somministrazione di una vaccinazione esavalente al posto della trivalente obbligatoria? Perché, in pratica, non è stato possibile, in Europa, somministrare unicamente le vaccinazioni obbligatorie? Si dice che, il vaccino Trivalente – o Vaccino DTP – abbia causato, in special modo nel 2008, diverse “complicazioni allergiche”, così che le case farmaceutiche hanno potuto introdurre sul mercato, il vaccino esavalente, scavalcando di netto le normative, le regolamentazioni sanitarie, gli obblighi vaccinali e la sicurezza di milioni e milioni di famiglie.

Leggi l'articolo

Autore: Editoriale del Direttore - Emilia Urso Anfuso
Data: 12/06/2017 07:08:04
I ricatti della crisi economica

Vorrei ricordare che, fino al 2008, in Italia si poteva ancora contare su un sistema sanitario universale, su contratti di lavoro a tempo indeterminato con tutte le tutele dello statuto dei lavoratori, su un sistema di sostegni economici alle famiglie meno abbienti, su un sistema pensionistico garantito ai lavoratori, su un sistema scolastico pubblico. Insomma: la popolazione, sapeva di poter contare sui diritti fondamentali sancii anche da diversi trattati europei e internazionali.

Leggi l'articolo

Autore: Inchiesta del Direttore - Emilia Urso Anfuso
Data: 03/06/2017 14:13:15
Inchiesta: vaccinazione obbligatoria e Glaxo: ecco cosa si nasconde dietro il decreto Lorenzin

Quali garanzie ha il popolo italiano, di fronte alla palese azione corruttiva di un’azienda che, unica al mondo, continua ad arrogarsi il diritto di salute e persino di morte degli esseri umani, attraverso l’inoculazione dei prodotti che commercializza?

Leggi l'articolo
GERENZA: Gli Scomunicati - L'informazione per chi non ha paura e chi ne ha troppa - Plurisettimanale nazionale - Reg. Tribunale di Roma N° 3 del 21 Gennaio 2014
Testata ideata e diretta da Emilia Urso Anfuso. Note legali.  Per informazioni commerciali e per entrare in contatto con la redazione potete chiamare lo 06 92938726 (Tel. e Fax)